Le nuove biotecnologie in agricoltura: il progetto europeo iPlanta

Obiettivo di iPlanta è di mettere in contatto le istituzioni di ricerca attive sulla tecnologia RNAi con aziende e organizzazioni internazionali

MeteoWeb

Mercoledì 2 ottobre alle ore 12 a Roma si terrà la conferenza stampaLe nuove biotecnologie in agricoltura: il progetto europeo iPlanta” (Senato della Repubblica, Sala Caduti di Nassirya).

Finanziato dalla Ue, il progetto è coordinato dall’Università Politecnica delle Marche e da ENEA per il Gruppo di lavoro sulla biosicurezza. Obiettivo di iPlanta è di mettere in contatto le istituzioni di ricerca attive sulla tecnologia RNAi con aziende e organizzazioni internazionali (FAO, EFSA).

Questa tecnologia si basa su un meccanismo naturale che aiuta le piante a sviluppare sistemi di autodifesa dalle malattie, in particolare dai virus, permettendo così di ridurre l’uso della chimica e dei pesticidi in agricoltura. Si tratta di un’innovazione caratterizzata anche da un importante impatto economico: infatti, si stima che patogeni e parassiti causino danni di 1 miliardo di euro all’anno alle colture italiane.