Previsioni Meteo Ottobre 2019: il bollettino dell’Aeronautica Militare per i prossimi giorni

Le Previsioni Meteo dell'Aeronautica Militare per oggi, domani, e fino al 5 Ottobre 2019: il bollettino per i prossimi giorni

MeteoWeb

Le previsioni del servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare per oggi, domani, e fino al 5 Ottobre 2019.

Oggi al Nord: molto nuvoloso sul Friuli Venezia-Giulia, Veneto e Trentino Alto Adige, con residui rovesci, in miglioramento ad eccezione delle’estremo settore orientale del Friuli Venezia Giulia dove insisteranno seppur indebolite le precipitazioni fino a fine giornata; sereno o poco nuvoloso sul resto del nord con annuvolamenti sulla Liguria ed aree alpine e prealpine pedemontane. Centro e Sardegna: sereno o poco nuvoloso sull’isola con locali addensamenti sul settore occidentale. Parzialmente nuvoloso sulle regioni occidentali peninsulari con annuvolamenti più compatti a ridosso dei rilievi con locali deboli precipitazioni sulle aree pedemontane dell’appennino toscano settentrionale ed a ridosso dei rilievi costieri del basso Lazio. Sud e Sicilia: sereno o parzialmente nuvoloso per locali annuvolamenti sulle regioni tirreniche e temporaneamente sul Molise, Puglia e Basilicata. Temperature: minime in lieve calo al nord specie sul settore occidentale; senza variazioni significative altrove; massime stazionarie. Venti: generalmente deboli variabili con temporanei rinforzi da nordest sul levante ligure, da nord sullo Stretto di Messina e da nordovest sulle coste sudoccidentali della Sicilia. Mari: molto mosso il Ligure, in attenuazione; poco mossi i restanti mari, localmente mossi il Tirreno centro-settentrionale, Bocche di Bonifacio e lo Stretto di Messina.

previsioni meteoDomani al Nord nubi alte e sottili che veleranno il cielo, salvo annuvolamenti compatti a ridosso dei rilievi e sulla pianura veneta, con associati occasionali rovesci su levante ligure e restanti aree appenniniche; locali foschie e banchi di nebbia sulla pianura veneta al mattino. Dal pomeriggio attesi ampi rasserenamenti su Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia e Romagna. Centro e Sardegna: al mattino su Sardegna centroccidentale e regioni tirreniche addensamenti compatti con sporadici rovesci, più insistenti sulla Toscana settentrionale e locali foschie e banchi di nebbia nelle vallate. Dal pomeriggio attesi ampi sprazzi di sereno, prima di un nuovo aumento serale della copertura nuvolosa specie su Umbria e Lazio. Sulle regioni adriatiche e sul resto dell’isola ampio soleggiamento, salvo qualche annuvolamento più consistente sulle zone appenniniche. Sud e Sicilia: sulla Sicilia prevalenza di sole, salvo qualche addensamento più consistente sull’area tirrenica dell’isola. Sulle aree peninsulari tirreniche nuvolosità irregolare a tratti intensa ma senza fenomeni associati. Sul resto del sud cielo sereno o poco nuvoloso. Temperature: minime in calo su pianure di Piemonte, Lombardia e Veneto, Trentino-Alto Adige, Toscana meridionale, Lazio, coste abruzzesi, Molise, Puglia e Campania settentrionali, in rialzo su Alpi occidentali, appennino emiliano, Toscana settentrionale e Sardegna settentrionale, senza variazioni di rilievo altrove; massime in aumento su Alpi e Prealpi, generalmente stazionarie sul resto del Paese. Venti: deboli da nord sulle Alpi occidentali; da deboli a moderati di maestrale sulla Sardegna, con rinforzi sulle Bocche di Bonifacio; da deboli a moderati da sud-ovest su levante ligure ed alta Toscana; deboli meridionali sul resto del centro; deboli di direzione variabile sul resto del Paese. Mari: da mossi a molto mossi il Mar Ligure ed il Tirreno settentrionale; poco mossi o localmente mossi i restanti bacini.

Martedì 1° ottobre: al Nord molte nubi su tutte le regioni, meno compatte sull’Emilia-Romagna, con precipitazioni a carattere di rovescio o temporale sulle aree montuose specie del triveneto e coste liguri centrorientali. Dal pomeriggio intensificazione dei fenomeni e sconfinamento sulle pianure di Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli-Venezia Giulia. Centro e Sardegna: su Sardegna e regioni adriatiche cielo sereno o poco nuvoloso, salvo locali addensamenti compatti sull’area occidentale dell’isola e a ridosso dell’appennino. Sul resto del centro cielo parzialmente nuvoloso, con rovesci sparsi a ridosso dei rilievi appenninici di Toscana e Umbria. Nel pomeriggio attesi locali rasserenamenti. Sud e Sicilia: condizioni di tempo stabile e soleggiato su tutte le regioni, ad eccezione di locali annuvolamenti compatti specie sulle aree tirreniche. Temperature: minime in diminuzione lungo l’arco alpino, su Toscana centrosettentrionale, Sardegna occidentale e Salento, in aumento su pianura padana, Toscana meridionale e Lazio, stazionarie altrove; massime in calo al nord, più marcato sulla pianura, in lieve rialzo sulla Sardegna, senza variazioni di rilievo sul resto del Paese. Venti: in prevalenza deboli meridionali su Liguria, Emilia-Romagna ed al centro-sud, con locali rinforzi serali sulla Liguria; deboli di direzione variabile sul resto del Paese. Mari: mossi il Mar Ligure e l’Adriatico settentrionale e centrale; poco mossi i restanti bacini.
Mercoledì 2 ottobre: condizioni di maltempo esteso al nord con precipitazioni temporalesche associate. Dal pomeriggio è attesa una graduale attenuazione dei fenomeni a partire dal nord-ovest e dalla sera sul triveneto. Quota neve sulle alpi generalmente oltre i 2300 metri. A partire dalla tarda mattinata estensione dei fenomeni anche al Centro ed alla Sardegna, in successiva parziale attenuazione serale sull’isola. Al Sud cielo inizialmente sereno o poco nuvoloso, con tendenza a un aumento della copertura nuvolosa dal pomeriggio sulle aree tirreniche e sul resto della Sicilia, con rovesci e temporali, più insistenti e diffusi su coste campane e tirreniche della Sicilia.
Giovedì 3 ottobre: ancora condizioni di tempo instabile sulla Romagna e al centro-sud, isole comprese, con precipitazioni sparse a carattere di rovescio o temporale, più insistenti e diffuse sulle aree adriatiche. Dal pomeriggio graduale attenuazione dei fenomeni a partire da Sardegna, Toscana, Marche, Umbria e Lazio, prima di un miglioramento serale anche al sud, fatta eccezione per le aree ioniche dove i fenomeni persisteranno.
Venerdì 4 e sabato 5 ottobre: residua instabilità su Calabria e Sicilia, con precipitazioni sparse, più insistenti sull’isola e sulla Calabria meridionale. Altrove condizioni di tempo stabile ma con transito di velature che a tratti risulteranno anche spesse. Nella giornata di sabato molte nubi sulla Sicilia con precipitazioni dapprima sparse, in successiva intensificazione pomeridiana. Sul resto del Paese tempo all’insegna della stabilità, con prevalenza di sole specie al centro e sulla Sardegna.