Sostenibilità, 16 imprese aiutano i comuni per progetti green

I comuni italiani stanno giocando un ruolo importante per la crescita sostenibile del Paese con progetti che migliorano la vivibilità dei territori

MeteoWeb

C’è tempo fino al 30 settembre per la presentazione delle candidature al Cresco AwardCittà sostenibili, il premio promosso da Fondazione Sodalitas e Anci (Associazione nazionale comuni italiani), per valorizzare e premiare i progetti più virtuosi dei comuni italiani nel promuovere lo sviluppo sostenibile dei territori. L’iniziativa vede anche il coinvolgimento di 16 imprese associate a Fondazione Sodalitas e particolarmente impegnate sul fronte della sostenibilità (Bottega Verde, Brembo, Bureau Veritas, Certiquality, Confida, Dnv Gl, Enel, Falck Renewables, Kpmg, Lexmark, Mapei, Pirelli, Poste Italiane, Solvay, STMicroelectronics, Ubi Banca) che supporteranno i progetti di sostenibilità ambientale e sociale più efficaci.
I comuni italiani stanno giocando un ruolo importante per la crescita sostenibile del Paese con progetti che migliorano la vivibilità dei territori. Questo impegno è emerso anche dalla prime tre edizioni del Cresco Award che hanno raccolto quasi 400 progetti presentati per il 25% da piccoli comuni (max 10.000 abitanti). Progetti che provengono per il maggior numero dai Comuni di Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Sardegna e Piemonte e riguardano soprattutto alcune tematiche, collegate agli Sdgs dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, quali la protezione e valorizzazione del territorio e dei beni comuni, la mobilità sostenibile, la gestione dei rifiuti, l’educazione a stili di vita sostenibili e il supporto a categorie deboli e svantaggiate.
La partecipazione al Cresco Award è gratuita ed è aperta a Comuni, Città Metropolitane, Unione o Raggruppamento tra Comuni, Comunità Montane che possono candidare uno o più progetti già conclusi al momento della presentazione o comunque operativi entro il 2019, attraverso la piattaforma digitale “ideaTre60” messa a disposizione da Fondazione Italiana Accenture. Le candidature saranno valutate da una Giuria indipendente e multistakeholder, presieduta dal Rettore del Politecnico di Milano, Ferruccio Resta.