Unicef-Oms: ogni 11 secondi muore un neonato o una donna in gravidanza

Divulgate nuove stime sulla mortalità materna e dei bambini

MeteoWeb

Un gruppo di agenzie delle Nazioni Unite guidato dall’Unicef e dall’Oms ha divulgato nuove stime sulla mortalità materna e dei bambini: oggi sta sopravvivendo il numero maggiore di sempre di donne e di bambini.
Dal 2000, le morti di bambini si sono ridotte di circa la metà e le morti materne di oltre un terzo, principalmente grazie a un maggiore accesso a servizi sanitari di qualità e a prezzi accessibili. Nonostante ciò, le nuove stime rivelano che 6,2 milioni di bambini sotto i 15 anni sono morti nel 2018 e oltre 290.000 donne sono morte a causa di complicazioni durante la gravidanza e il parto nel 2017 (circa 800 al giorno). Del numero totale di morti tra i bambini, 5,3 milioni (85%) sono avvenute nei primi 5 anni di vita, di cui circa la metà (2,5 milioni) nel primo mese. Ogni giorno, sono circa 15.000 bambini morti prima del loro quinto compleanno, di cui quasi 7.000 durante il primo mese di vita. Su 6,2 milioni di bambini sotto i 15 anni morti nel 2018 4 milioni sono morti nel primo anno, 1,3 milioni tra 1 e 4 anni e 0,9 milioni tra i 5 e i 14 anni. Le donne e i neonati sono più vulnerabili durante e immediatamente dopo il parto.
Secondo le nuove stime, circa 2,8 milioni di donne in stato di gravidanza e neonati muoiono ogni anno, 1 ogni 11 secondi, principalmente per cause prevenibili. I bambini affrontano il rischio di morte maggiore durante il primo mese, soprattutto se sono nati troppo presto o troppo piccoli, hanno complicanze durante la nascita, malformazioni congenite o contraggono infezioni. Circa un terzo di queste morti avvengono nel primo giorno e circa tre quarti solo nella prima settimana.

Le stime mostrano ampie disuguaglianze nel mondo, con donne e bambini in Africa subsahariana che affrontano rischi di morire sostanzialmente maggiori rispetto a tutte le altre regioni.
In Italia i tassi di mortalità dei bambini sono diminuiti costantemente: nel 1990 il tasso di mortalità neonatale era di 6 neonati morti ogni 1.000 nati vivi, nel 2018 è risultato di 2. Il tasso di mortalità sotto un anno è calato da 8 bambini morti ogni 1.000 nati vivi nel 1990 a 3 nel 2018; il tasso di mortalità sotto i 5 anni è stato ridotto da 10 morti ogni 1.000 nati vivi nel 1990 a 3 decessi ogni 1.000 nati vivi nel 2018: Il rischio di morire tra i 5 e i 14 anni è passato da 2 a 1 bambino ogni 1.000 in quella fascia d’età. Il rischio per una donna in Africa subsahariana di morire durante la gravidanza o il parto nel corso della sua vita è pari a 1 su 37; in Europa è di 1 su 6.500.