Uragani, 5 tempeste tropicali in azione nell’oceano Atlantico: dopo Humberto attenzione a Jerry

Uragani, siamo nel periodo clou della stagione nell'Atlantico: cinque tempeste in azione in queste ore

MeteoWeb

Cinque tempeste tropicali si muovono attualmente nell’Oceano Atlantico con tendenza a trasformarsi in uragani, e ad esse si aggiungono varie altre aree di turbolenza. Il Servizio meteorologico cubano ha precisato che i cinque fenomeni ciclonici, che già hanno ottenuto un nome dal National Hurricane Center degli Stati Uniti, si chiamano Fernand, Gabrielle, Imelda e Jerry, oltre a Humberto, che è già diventato uragano nelle ultime ore. Infatti la notte scorsa Humberto è stato classificato uragano di categoria 3 nella scala Saffir-Simpson, con venti massimi di 205km/h ed un movimento verso nord in direzione dell’Europa, dopo aver superato le Bermuda. I meteorologi cubani hanno ricordato che tutte le menzionate tempeste tropicali si sono manifestate in settembre, aggiungendo che Jerry, che nelle prossime ore dovrebbe diventare un uragano, è quella più seguita attualmente nei Caraibi, anche se non pare rappresentare un pericolo specifico per Cuba. Jerry è la decima tempesta tropicale della stagione 2019 nell’oceano Atlantico e si trova a una distanza di 800 chilometri dalla costa est delle isole Leeward. Jerry dovrebbe passare sabato a nord di Portorico e, domenica, arrivare alle Bahamas, già devastate da Dorian.

Infine gli esperti cubani hanno comunicato ai media che si sono attivati due fenomeni meteorologici formati da nuvole, piogge e tempeste elettriche, una localizzata nell’Atlantico orientale a molte centinaia di chilometri a sud-est delle isole di Capo Verde, e la seconda a sud della Repubblica dominicana. Il record del maggior numero di cicloni tropicali formatisi in un mese nell’Atlantico è di 8, e fu stabilito nel settembre del 2002.