Creato un “calamaro robot” per le ricognizioni acquatiche: sarà utilizzato per missioni militari e scientifiche

Il futuristico prototipo di un robot acquatico ispirato alla strategia che i calamari usano per nuotare è stato messo a punto di recente

MeteoWeb

Il futuristico prototipo di un robot acquatico ispirato alla strategia che i calamari usano per nuotare è stato messo a punto di recente. Si tratta di robot “super veloci” che imitano la classica propulsione a getto dei calamari, realizzati con materiali “intelligenti” e che potrebbero rappresentare un importante vantaggio per le ricognizioni militari o per spedizioni scientifiche, pur avendo un basso impatto ambientale. A lavorarci sono stati i fisici Xiaobo Bi e Qiang Zhu in uno studio pubblicato sulla rivista Physics of Fluids. Attraverso simulazioni numeriche, gi studiosi hanno illustrato i meccanismi fisici e la meccanica dei fluidi dietro il metodo di nuoto di un calamaro. Usando questa “propulsione a getto” tipica dei calamari, il nuovo robot puo’ raggiungere velocita’ impressionanti. Durante il nuoto, queste macchine aspirano l’acqua in una camera a pressione e quindi la espellono. Il dispositivo dal “corpo morbido” potrebbe essere utilizzato anche come piattaforma per il monitoraggio ambientale, avendo anche la possibilita’ di testare contemporanemanete campioni d’acqua mentre nuota. “Oltre alle simulazioni numeriche 2D e 3D presentate in questo articolo, stiamo lavorando con un team interdisciplinare per costruire un prototipo del dispositivo meccanico, per eseguire sia il nuoto in linea retta che le manovre“, spiega Zhu. “Questo progetto combinera’ fluidodinamica, controllo, materiali intelligenti e design robotico“, aggiunge.