Disastro ambientale in Brasile: chiazza di petrolio si espande e invade 132 spiagge

Chiazza di petrolio invade il nordest del Brasile: l'inquinamento continua ad estendersi

MeteoWeb

Una vasta chiazza di petrolio lo scorso mese scorso ha invaso il nordest del Brasile: è ormai salito a 132 il numero di spiagge raggiunte.
Il presidente Jair Bolsonaro ha ordinato alla Marina di svolgere un’inchiesta.
L’Istituto brasiliano dell’ambiente ieri ha riferito che l’inquinamento continua ad estendersi: il petrolio greggio ha raggiunto finora le coste di 61 città in 9 Stati nord-orientali, l’ultimo dei quali Bahia.
La compagnia petrolifera statale Petrobras ha spiegato che, dopo aver analizzato i campioni, sospetta che il greggio provenga da petroliere venezuelane.