Spunta un erede (illegittimo) della famiglia reale britannica: chiesto il DNA della regina, il re poteva essere lui [FOTO]

Preoccupazione a Buckingham Palace: dalla Francia spunta un erede illegittimo, "fate il test del DNA alla regina Elisabetta"

  • (foto credit: Daily Mail)
    (foto credit: Daily Mail)
/
MeteoWeb

Buckingham Palace non ha tregua dagli scandali. Un pensionato francese ha pubblicato un libro in cui rivela al mondo di essere, con molta probabilità, erede dei Windsor e per fare luce su questa vicenda ha chiesto alla regina Elisabetta di sottoporsi al test del Dna. Lui si chiama Francois Graftieaux, ha 73 anni, e ha raccontato che suo padre, Pierre-Edouard, era figlio illegittimo di Edoardo VIII, il Duca di Windsor zio di Elisabetta che rinunciò al trono per coronare il suo sogno d’amore con Wallis Simpson. Secondo quanto riferisce Graftieaux, nel 1912 Edoardo VIII ebbe una relazione clandestina con una sarta parigina, sua nonna Marie-Léonie Graftieaux.

(foto credit: Daily Mail)

Se la paternità venisse confermata, dunque, l’uomo sarebbe cugino della sovrana e, a conti fatti, poteva essere il re d’Inghilterra se fosse stato riconosciuto dal padre. Francois, per dimostrare la veridicità del proprio racconto, parla di un episodio citato non solo nei diari di sua nonna, ma persino nelle memorie originali del Duca di Windsor, ovvero quello della loro fugace relazione. Inoltre il padre, Pierre-Edouard Graftieaux, fu registrato all’anagrafe più di un anno dopo la sua nascita e sul suo certificato è presente solo il nome della madre. “Credo che sia stato concordato un contratto segreto in cui mia nonna ha ricevuto denaro in cambio del suo silenzio sulla questione”, racconta Francois Graftieaux.

Ma c’è un ulteriore particolare a dare credito alle affermazioni del pensionato francese: quando il padre nacque, la nonna di Francois ricevette in dono da un anonimo un braccialetto in platino e diamanti “cadenas” di Van Cleef & Arpels, disegnato appositamente dal duca di Windsor per la sua amata Wallis Simpson. Si tratta di un gioiello particolare, con un orologio discretamente nascosto,  venduto all’asta da Sotheby’s nel 2011 per 286.000 sterile; un oggetto di valore, dunque, che il padre ‘adottivo’ del signor Graftieaux non avrebbe certo potuto permettersi di regalare alla moglie.

L’uomo aveva già chiesto in passato altre due volte il test del Dna alla regina, nel 2004 e nel 2005, ma Elisabetta non avrebbe mai risposto. Ma questo volta sembra fermamente deciso e minaccia che, se anche questa terza volta la sua richiesta dovesse essere ignorata, porterà in tribunale Buckingham Palace. “Non sto chiedendo soldi, titolo o potere al Palazzo, ma solo di accertare l’identità di mio nonno e le circostanze che circondano la nascita di mio padre” ha precisato.