Una linea ferroviaria leggera e all’avanguardia trasformerà il modo di spostarsi in Canada: partecipano anche Salini e Astaldi [FOTO]

L’Hurontario LRT, che entrerà in servizio nell’autunno del 2024, sarà capace di trasportare circa 14 milioni di passeggeri l’anno: le foto del progetto

  • Credit: Infrastructure Ontario
    Credit: Infrastructure Ontario
  • Credit: Infrastructure Ontario
    Credit: Infrastructure Ontario
  • Credit: Infrastructure Ontario
    Credit: Infrastructure Ontario
  • Credit: Infrastructure Ontario
    Credit: Infrastructure Ontario
  • Credit: Infrastructure Ontario
    Credit: Infrastructure Ontario
  • Credit: Infrastructure Ontario
    Credit: Infrastructure Ontario
  • Credit: Infrastructure Ontario
    Credit: Infrastructure Ontario
/
MeteoWeb

Mentre le città si espandono sempre di più con nuovi residenti, aziende e servizi, trasporti frequenti, sicuri e affidabili diventano vitali per dare alle comunità la libertà di andare dove vogliono e da qualsiasi punto di partenza. Con la nuova Hurontario LRT (HuLRT) da 18km, le comunità di Mississauga e Brampton, in Canada, avranno modi migliori e più convenienti  per vivere, lavorare e divertirsi. Salini Impregilo e Astaldi, membri del consorzio Mobilinx insieme a partner canadesi, si sono aggiudicati il contratto per i lavori di ingegneria civile del progetto HuLRT del valore di 917 milioni di euro (circa 1,3 miliardi di dollari canadesi) e commissionato da Infrastructure Ontario e Metrolinx. Il consorzio completo Mobilinx, che comprende anche John Laing, Hitachi, Amico, Bot e Transdev, si occuperà della progettazione, della realizzazione, del finanziamento e della gestione trentennale della futura metropolitana.

La HuLRT è una linea ferroviaria leggera lunga 18km con 19 fermate (vedi foto della gallery scorrevole in alto, a corredo dell’articolo). Opererà in una corsia dedicata e con diritto di precedenza per la maggior parte del percorso. La nuova linea connetterà meglio anche i passeggeri ad altri mezzi di trasporto pubblico esistenti. Di conseguenza, le vite delle persone residenti nelle città di Mississauga e Brampton lungo il corridoio Hurontario verranno trasformate da questo innovativo progetto. Secondo le stime, l’Hurontario LRT, che entrerà in servizio nell’autunno del 2024, sarà capace di trasportare circa 14 milioni di passeggeri l’anno, riducendo la durata degli spostamenti, il traffico veicolare e migliorando la qualità dell’ambiente locale attraverso i nuovi mezzi elettrici.

Hitachi Rail STS installerà i propri avanzati sistemi di sicurezza lungo la linea e sui treni per assistere l’operatore nella guida, nella gestione della velocità e del traffico. La tecnologia – conosciuta come Wayside Standard Platform CBTC–, permette al conducente di connettersi in modalità wireless all’infrastruttura lungo la linea e al centro di controllo, avendo anche un sistema di intelligenza artificiale in grado di avvisare l’operatore sulla velocità di sicurezza da mantenere per ottimizzare la marcia del treno in base alle condizioni di viaggio riscontrate sulla linea.

Per operare e mantenere la nuova linea ferroviaria, Hitachi Rail STS realizzerà per Mobilinx il centro di controllo delle operazioni così come i sistemi ferroviari per la manutenzione e il deposito. Secondo le stime di Mobilinx il cantiere nel momento di massima operatività vedrà la presenza di circa 800 lavoratori, di cui circa l’80 per cento proveniente dalla Greater Toronto Hamilton Area.

La HuLRT rientra nel piano del governo dell’Ontario di espandere la mobilità sostenibile tra l’area della Greater Toronto e quella di Hamilton. Ma è tutto il Canada a puntare sulla modernizzazione dei sistemi di trasporto come strumento per la crescita economica del Paese, pronto ad investire nei prossimi 12 anni 180 miliardi di dollari canadesi (135,2 miliardi di dollari Usa) di cui 28,7 (21,5 miliardi di dollari Usa) proprio sui trasporti pubblici, secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore. Tra i progetti degni di nota, vengono citati la prima metro leggera di Ottawa, l’estensione della linea metropolitana di Montreal e lo sviluppo di nuove linee metro e di un treno leggero per Toronto.