Previsioni Meteo, spaventosa ondata di caldo in Europa: farà più freddo in Marocco che in Lettonia

Previsioni Meteo, lo scirocco domina la scena su gran parte d'Europa: in arrivo un lungo periodo di super caldo tra l'Italia e l'area Baltica

/
MeteoWeb

L’Europa si prepara a vivere una situazione meteo particolarmente estrema nei prossimi giorni: un affondo freddo proveniente dal Circolo Polare Artico nel weekend farà crollare le temperature sulle isole Britanniche, portando l’inverno prematuro nel Regno Unito dove avremo nevicate in collina e forti venti gelidi settentrionali. La discesa fredda piomberà gradualmente, nei primi giorni della prossima settimana, anche sull’Europa sud/occidentale, sulla Spagna e in Portogallo, per poi attraversare lo Stretto di Gibilterra e invadere il Maghreb. Nei primi giorni della prossima settimana farà decisamente più freddo in Marocco che in Lettonia: infatti quest’affondo artico a ovest, attiverà un’imponente risposta calda, di scirocco, dal cuore del deserto del Sahara fino a Russia e mar Baltico.

Sarà una settimana caldissima sull’Europa centro/orientale, tra le Alpi, i Balcani e i Paesi mittel europei. Tra Svizzera, Austria, Germania, Polonia, Repubblica Ceca, Slovenia e Ungheria è alto il rischio di nuovi clamorosi record di caldo, con temperature massime superiori ai +30°C.

Anche in Italia farà molto caldo: le temperature aumenteranno sensibilmente a partire dal pomeriggio di domani, Venerdì 18 Ottobre, e a partire dal weekend il Paese sarà letteralmente spezzato a metà. Da un lato, al Nord/Ovest, inizierà un lungo periodo di forti piogge che colpiranno in modo particolare la Liguria e le Alpi occidentali (Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia), dall’altro, nel resto del Paese, farà molto caldo con temperature massime che avranno picchi di oltre +33/+34°C a metà settimana in Sicilia, e di oltre +30°C sulle altre Regioni del Sud, dove continuerà a splendere il sole e si aggraverà la pesante siccità già in atto.

Soltanto in Sardegna potrebbe arrivare una violenta ondata di precipitazioni temporalesche a metà settimana, per l’avanzata (lenta e graduale) verso levante di un ciclone Mediterraneo che potrebbe nascere con l’arrivo dell’affondo freddo sul settore più occidentale del bacino marittimo che separa Africa ed Europa, ma al momento è soltanto un’ipotesi a lungo termine. Di certo c’è soltanto l’eccezionale ondata di caldo in arrivo in concomitanza con un lungo periodo di intense e abbondanti piogge al Nord/Ovest. Lo scirocco sarà grande protagonista dei prossimi giorni nel nostro Paese.