Vulcani, la caldera più grande del mondo si trova al largo delle Filippine: paragonabile a quelle di Marte e Venere

La Apolaki Caldera, al largo del lato nordorientale delle Filippine, potrebbe essere la caldera conosciuta più grande del mondo con il suo diametro di 150km

MeteoWeb

La caldera più grande del mondo potrebbe essere nel Benham Rise, secondo un recente studio. È tra le scoperte di Jenny Anne Barretto, scienziata della Nuova Zelanda, nel suo studio sulla morfologia e sulla formazione del Benham Rise. La Apolaki Caldera potrebbe essere la caldera conosciuta più grande del mondo con il suo diametro di 150km, ha affermato il Marine Science Institute Geological Oceanography Laboratory della University of the Philippines (UP MSI). Per caldera si intende un grande cratere vulcanico formato da una grande eruzione.

In confronto, le caldere più grandi della Terra, come lo Yellowstone, sono ampie solo 60km. Le dimensioni sono paragonabili alle caldere di Marte (Olympus Mons; 80km X 65km) e Venere (Sacajawea; 150km X 105km)”, ha aggiunto l’UP MSI. Apolaki significa “gigante signore” e deve il suo nome al dio filippino del sole e della guerra. Il Benham Rise è un plateau sottomarino di 13 milioni di ettari al largo delle province di Aurora e Isabela, sul lato nordorientale dell’arcipelago delle Filippine. Nel 2012, l’area è stata riconosciuta come parte della placca continentale del Paese.