Acqua alta: Venezia sulle prime pagine dei media internazionali, danni per centinaia di milioni di euro

Venezia colpita da un "evento straordinario", "non c'è ancora una stima precisa dei danni dell'acqua alta, ma si parla di centinaia di milioni di euro"

MeteoWeb

Quest’anno abbiamo avuto in Italia 174 eventi estremi con danni feriti e morti” in soli 11 mesi “sono state 33 le vittime“: lo ha dichiarato Angelo Borrelli, capo del Dipartimento della Protezione civile, in conferenza stampa.
Venezia è stata colpita da un “evento straordinario: stiamo lavorando perché da domani si possa arrivare alla dichiarazione dello stato di emergenza“. Nel dedicare il proprio pensiero alla vittima del maltempo, Borrelli ha voluto sottolineare che “con il lavoro determinante degli uomini e delle donne della protezione civile abbiamo evitato che ci fossero altre vittime“.

Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro ha paragonato l’ondata di maltempo delle scorse ore alla marea del 1966: “Il governo nel 1966 ha varato una legge speciale per Venezia e anche adesso serve una legge speciale per salvare la nostra città“. “Non c’è ancora una stima precisa dei danni dell’acqua alta, ma di certo si parla di centinaia di milioni di euro“.

La notizia dell’acqua alta a Venezia ha trovato largo spazio sui media internazionali.
Inondazioni a Venezia, il cambiamento climatico dietro alla marea più alta degli ultimi 50 anni” titola la BBC, citando le parole del sindaco Luigi Brugnaro che parla di un evento destinato a lasciare “segni indelebili” sulla città. La CNN parla di “peggiore acqua alta degli ultimi 50 anni“, mentre molti altri media internazionali esprimono preoccupazione per il destino dell’immenso patrimonio storico e artistico. “Venezia colpita da una storica acqua alta, preoccupazione per mosaici e opere d’arte“, titola Fox news. Il britannico Sun, parla di situazione “apocalittica“, e si chiede se Venezia non stia progressivamente affondando.