Allerta Meteo, il Ciclone Mediterraneo s’è formato: MAPPE impressionanti per le prossime 24-36 ore, al Sud si rischia un disastro

Allerta Meteo, il Ciclone Mediterraneo rischia di devastare il Sud Italia con venti da Uragano (oltre 150km/h), onde alte più di 10 metri, mareggiate devastanti e piogge alluvionali. Attenzione massima stasera in Sicilia

/
MeteoWeb

Allerta Meteo – Il Ciclone Mediterraneo che da ieri aveva iniziato la fase di formazione nei settori occidentali del “Mare Nostrum”, ha completato l’iter preliminare ed è diventato a tutti gli effetti una vera e propria “Tempesta”, con tanto di occhio del ciclone ben visibile dalle immagini satellitari pochi chilometri a nord dell’Algeria, a Sud/Ovest della Sardegna. Il dato, quindi, è tratto: la tempesta s’è formata ed è pronta a flagellare l’Italia, già colpita nelle ultime ore da forti piogge in varie località del Paese. Sta diluviando a Roma e nel Lazio, in quella che è una vera e propria giornata autunnale: picchi di oltre 40mm di pioggia nel settore Sud della Capitale con temperatura ferma a +13°C in pieno giorno. Diluvia anche su Latina, Viterbo e, al Sud, nella Sicilia meridionale dove si stanno abbattendo i primi forti temporali provocati dal fronte caldo del ciclone Mediterraneo. Sono già caduti 30mm di pioggia a Sciacca e Partanna, 28mm a Ribera, 22mm a Castelvetrano, 21mm ad Agrigento, 19mm a Marsala, 15mm a Trapani e Mazara del Vallo. Comunque poca roba rispetto a quello che succederà nelle prossime ore.

Il Ciclone è ancora abbastanza superficiale: ha un minimo di 1001hPa, domani a quest’ora a ridosso della Sicilia potrebbe sprofondare addirittura a 987hPa alimentando venti violentissimi. Le mappe del modello Moloch dell’ISAC-CNR che pubblichiamo nella gallery scorrevole a correso dell’articolo sono davvero impressionanti.

La Sicilia rischia una disastrosa alluvione nella serata di oggi, su tutti i suoi settori orientali (province di Ragusa, Siracusa, Catania e Messina), dove potranno cadere oltre 250mm di pioggia in meno di 6 ore dopo le 19:00. Il maltempo in serata si estenderà anche alla Calabria, specie meridionale, anche qui con picchi di 200mm in Aspromonte. Attenzione anche ai forti venti di scirocco, con picchi di Sud/Est tra Catania e Messina che supereranno i 130km/h provocando mareggiate devastanti.

Il “clou” del maltempo sarà in ogni caso domani, Martedì 12 Novembre, quando i temporali più violenti si estenderanno sin dalle prime ore del mattino su Campania, Basilicata, Puglia e Molise, per poi coinvolgere nel pomeriggio/sera anche Lazio, Campania e in modo più lieve il Centro/Nord. Sarà anche il giorno in cui il fronte caldo del Ciclone si abbatterà sui Balcani, con fenomeni molto violenti soprattutto in Montenegro e Albania.

Preoccupano i forti venti di scirocco: domattina raggiungeranno i 150km/h sul Golfo di Taranto, sin dal largo del mare Jonio, provocando mareggiate distruttive tra Puglia e Basilicata all’alba. Poi nel corso della giornata si ingrosserà anche il basso Tirreno, e la Campania verrà investita da una tempesta marina storica: sul versante meridionale della Costiera Amalfitana il vento raggiungerà domani sera raffiche di 140km/h con onde altissime sui litorali. La situazione è estremamente preoccupante per tutte le Regioni del Sud.

Il maltempo coinvolgerà anche la Sardegna. La situazione è estremamente preoccupante e consigliamo il monitoraggio costante, in tempo reale, tramite le pagine del nowcasting di MeteoWeb:

scuole chiuseInoltre anche domani, Martedì 12 Novembre, in molti comuni le scuole rimarranno chiuse: oggi il provvedimento è stato adottato dai sindaci di Catanzaro, Crotone, Agrigento, Acireale e molti altri centri minori, domani sicuramente saranno molti di più non solo in Calabria e Sicilia, ma probabilmente anche in Campania, Puglia e Basilicata. Come sempre, nel pomeriggio su MeteoWeb pubblicheremo l’elenco dei Comuni in cui le scuole rimarranno chiuse con aggiornamenti in tempo reale.

Allerta Meteo, il Ciclone Mediterraneo minaccia il Sud: scuole chiuse in molti comuni anche Martedì 12 Novembre – ELENCO AGGIORNATO LIVE