Allerta Meteo, il Ciclone Mediterraneo sta risalendo l’Italia: altre 24 ore di forte maltempo, è come un Uragano di 2ª Categoria

Allerta Meteo per il maltempo provocato dal Ciclone Mediterraneo sull'Italia: situazione critica, venti e piogge tipici di un Uragano oceanico

  • Santa Cesarea Terme
    Santa Cesarea Terme
/
MeteoWeb

Il Ciclone Mediterraneo che sta flagellando l’Italia è diventato un vero e proprio “mostro” di maltempo, raggiungendo una bassa pressione di 989hPa pochi chilometri a ovest delle isole Egadi, in Sicilia. Ha iniziato a risalire il mar Tirreno e nel corso del pomeriggio/sera, approfondendosi ulteriormente (fino a 986hPa circa), si muoverà verso Nord/Est, raggiungendo la Campania durante la prossima notte.

Intanto il vento ha raggiunto velocità impetuose, tipiche di un Uragano della 2ª Categoria sulla Scala Saffir-Simpson: 151km/h a Castrignano de’ Greci, 124km/h a Pisticci, 119km/h a Gallipoli, 114km/h a Monasterace, 112km/h a Tripi, 103km/h a Paola, 101km/h a Ventotene e Sellia superiore, 97km/h a Capo Spartivento, 96km/h a Scilla e Petilia Policastro, 95km/h a Sannicola, 94km/h a Grottaglie, 93km/h a Pagani, 92km/h a Martina Franca, 91km/h a Gioia del Colle, 90km/h a Crotone, Barcellona Pozzo di Gotto e Lequile, 89km/h a Marina di Ginosa, Cavallino, Roseto Capo Spulico e Sortino, 87km/h a Lecce, 84km/h a Messina, Taranto e Termini Imerese, 82km/h a Palo del Colle, Veglie e Francavilla Fontana, 80km/h a Santa Maria di Leuca. I mari in tempesta stanno provocando violente mareggiate su tutte le coste esposte, mentre la pioggia cade torrenziale su gran parte del Paese. La città con il maggior apporto pluviometrico è Catanzaro, dove nelle ultime 18 ore sono caduti 110mm di pioggia, ma sono tantissime le località di Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia che hanno superato i 100mm di pioggia, con il picco di 280mm a Linguaglossa sull’Etna e di 190mm a Mesoraca in Sila. Matera è stata colpita da un’alluvione lampo all’alba con quasi 90mm di pioggia in città.

Le temperature sono molto elevate rispetto al periodo, e nonostante il maltempo, soprattutto tra alto Jonio e basso Adriatico dov’è arrivata la bolla calda portata dallo scirocco al punto che a a Bari e Barletta sta piovendo con +21°C.

Il maltempo proseguirà nelle prossime ore, estendendosi a tutto il Centro/Nord. Sarà un pomeriggio/sera di forti temporali sul mar Tirreno; fenomeni che coinvolgeranno Sardegna, Lazio, Toscana e Liguria centro/orientale. Tornerà la pioggia intensa a Roma dopo i nubifragi di ieri sulla Capitale. Forti piogge anche su tutto il Nord, in modo particolare tra Emilia Romagna e Lombardia e al Nord/Est, dove cadrà molta neve sulle Alpi.

Il maltempo proseguirà anche domani, Mercoledì 13 Novembre, soprattutto al Nord/Est (Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia) ma anche nel mar Tirreno, con forti piogge e temporali al mattino tra Lazio, Campania, Basilicata e Calabria, e nel pomeriggio sulla Sardegna.

Le uniche Regioni che non saranno interessate dal maltempo di questa Tempesta Mediterranea, sono Valle d’Aosta e Piemonte. Su MeteoWeb stiamo seguendo tutto il maltempo in diretta con uno speciale di Nowcasting: per monitorare la situazione, ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: