All’Università di Pisa fa tappa la sfida di informatica tutta al femminile delle “Coding Girls”

Appuntamento l’11 novembre al Polo Fibonacci con le 120 concorrenti studentesse delle scuole superiori di Pisa, Livorno e Pontedera

MeteoWeb

Centoventi ragazze delle scuole superiori di Pisa, Livorno e Pontedera si sfideranno a colpi di programmazione nella tappa pisana del tour nazionale delle Coding Girls. L’appuntamento, che fa parte del ciclo Informatica50 dell’Università di Pisa, è l’11 novembre al Polo Fibonacci (Largo Bruno Pontecorvo 3) dalle 10 alle 18. Le concorrenti di questa gara di informatica tutta al femminile provengono da varie scuole del territorio – IIS Galileo Galilei di Livorno, dal Liceo G. Carducci di Pisa, LS Buonarroti di Pisa, ITIS Marconi di Pontedera – e saranno guidate dalla super coach americana Anthonette Peña (National Board Certified Teacher and STEM Teacher Lead). All’evento partecipano inoltre Mirta Michilli, direttore generale Fondazione Mondo Digitale, Raffaella Bonsangue, vicesindaca del Comune di Pisa con delega alle Pari Opportunità, e per l’Università di Pisa le professoresse Nicoletta de Francesco del dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Chiara Bodei e Linda Pagli del dipartimento di Informatica.

L’Ateneo pisano e il suo Comitato Unico di Garanzia – ha dichiarato il rettore dell’Università di Pisa Paolo Mancarella – si propongono di valorizzare il ruolo strategico delle giovani donne, studentesse e laureate, in campo scientifico e tecnologico. Questi ambiti sono tuttora considerati, a torto, come più adatti ai maschi e quindi è necessario coinvolgere le studentesse già dalle scuole medie per rafforzare il loro interesse verso le materie scientifiche, facilitando i relativi accessi a percorsi universitari e di ricerca di alto livello”.

Quest’anno – ha aggiunto Mancarella – l’Università di Pisa ricorda e festeggia i 50 anni dall’istituzione del primo corso di laurea in Informatica in Italia con il programma “Informatica50” all’interno del quale sono state progettate iniziative specifiche sull’informatica declinata al femminile, con l’obiettivo di promuovere da un lato le cosiddette STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) tra le studentesse delle scuole superiori e dall’altro la parità di genere nel settore tecnologico”.

Coding Girls è un progetto promosso dalla Fondazione Mondo Digitale e Ambasciata degli Stati Uniti in Italia con la collaborazione di Microsoft Italia che nasce per diffondere la parità di genere nei settori della scienza e della tecnologia. L’iniziativa coinvolge 150 studentesse universitarie, ricercatrici e role model che dal 5 al 22 novembre appassioneranno alla programmazione oltre 10.000 ragazze di 80 scuole di 14 città italiane. Oltre alla città di Pisa la staffetta formativa di Coding Girls coinvolgerà altre 13 città italiane: Milano, Bologna, Cagliari, Catania, Torino, Bari, Napoli, Palermo, Pistoia, Reggio Calabria, Roma, Salerno, e Trieste. Grazie al lavoro di animazione territoriale dell’associazione Coding Girls cresce di anno in anno la capacità del programma di fare rete e stringere alleanze con soggetti pubblici e privati. Oggi l’associazione coordina 25 hub nelle scuole e coinvolge studentesse e ricercatrici di 13 atenei italiani in attività di mentoring e role modelling per le più giovani.