Notificato caso di scabbia in un bimbo: visite per i contatti a rischio

Come previsto dalle linee guida, il caso è stato allontanato e sono stati informati il dirigente scolastico e i genitori dei bambini che frequentano la stessa sezione

MeteoWeb

Notificato un caso di scabbia, il 27 novembre, in un bambino che frequenta una scuola materna di Scandiano, in Emilia Romagna. Lo comunica la direzione del Distretto dell’Ausl Reggio Emilia. Come previsto dalle linee guida, il caso è stato allontanato – spiega una nota – e sono stati informati il dirigente scolastico e i genitori dei bambini che frequentano la stessa sezione. Martedì 3 dicembre saranno visitati i contatti scolastici a rischio, per i quali è prevista una sorveglianza sanitaria di 40 giorni. La scabbia è una malattia causata da un parassita esterno, un acaro, che si trasmette da una persona all’altra per contatto generalmente diretto, ma sempre più spesso anche per contatto “indiretto”, cioè tra la pelle della persona sana e un tessuto venuto di recente a contatto con la pelle dell’ammalato (indumenti, biancheria, lenzuola). I segni e sintomi più comuni della scabbia sono un prurito intenso, soprattutto di notte.