Innovazione: premiata la start up RiceHouse, riutilizza gli scarti della lavorazione del riso

RiceHouse è una startup di Biella che trasforma gli scarti derivanti dalla lavorazione del riso in materiali per la bioedilizia

MeteoWeb

E’ la start up di Biella RiceHouse ad aggiudicarsi il Premio Speciale Repower per l’Innovazione, nell’ambito del Premio Gaetano Marzotto 2019. La vittoria è stata annunciata ieri sera presso il Link Campus University di Roma nell’ambito della nona edizione del Premio Gaetano Marzotto, il riconoscimento più significativo a livello europeo per il mondo dell’innovazione. La start up potrà usufruire di un percorso di mentoring e accelerazione del business, della durata di tre mesi da svolgersi anche presso gli uffici Repower di Milano.

Avendo fatto della sostenibilità il fil rouge di tutte le linee di business Repower, sin dalla sua fondazione ai primi del ‘900, abbiamo deciso di riconoscere il Premio Speciale Repower per l’Innovazione a RiceHouse perché crediamo sia nell’idea di circolarità che è dietro il progetto che nella costante ricerca di nuove soluzioni che possano migliorare gli attuali standard di efficienza, in questo caso applicati al settore edile. Repower – ha spiegato Fabio Bocchiola, country manager della filiale italiana – è un operatore elettrico e ormai sono anni che sosteniamo progetti non necessariamente riconducibili al nostro settore, perché crediamo fortemente nel valore aggiunto che può portare la contaminazione e l’open innovation.”

RiceHouse è una startup di Biella che trasforma gli scarti derivanti dalla lavorazione del riso in materiali per la bioedilizia adatti a tutti i tipi di costruzioni riutilizzandoli come risorsa e giacimento di energia pulita: un nuovo modo, etico e tecnologicamente avanzato, di realizzare materiali per edifici completamente isolati, sostenibili e a bassissimo impatto ambientale.

Inoltre, la lavorazione dei materiali di scarto permette di rispondere virtuosamente ai problemi ambientali direttamente connessi alle pratiche di smaltimento dei residui in campo e al consumo di suolo, incentivando le condizioni di sostenibilità delle produzioni agro-alimentari tradizionali.

Tiziana Monterisi, CEO di RiceHouse: “Siamo onorati di ricevere questo riconoscimento, un premio al lavoro svolto in questi anni e la consapevolezza che anche nella sfera imprenditoriale delle grandi realtà come Repower, l’attenzione ai concetti di sostenibilità e di economia circolare comincino a orientare le scelte e gli investimenti. La nostra vittoria diventa il manifesto di un nuovo modo di sviluppo imprenditoriale e cambiamento dei paradigmi economici globali.”