Maltempo Emilia Romagna: piene dei fiumi verso deflusso, ma resta l’allerta

Si allenta la preoccupazione per la piena dei fiumi in Emilia-Romagna, anche se rimane alta l'attenzione vicino al Reno e al Po

MeteoWeb

Si allenta la preoccupazione per la piena dei fiumi in Emilia-Romagna, anche se in alcune zone l’attenzione rimane alta, in particolare vicino al Reno e al Po. La Protezione civile regionale ha emesso una nuova allerta per domani, di colore arancione per criticità idraulica (dunque legata ai corsi) per la sola zona di pianura a cavallo tra le province di Bologna, Ferrara e Ravenna. Di colore giallo invece per tutte le altre zone, tranne la Romagna dove non sono previsti problemi. In particolare, spiega la Protezione civile, “permangono condizioni di criticità moderata per il lento deflusso della piena del fiume Reno a valle di Opera Reno e per l’impossibilità di scarico delle acque del Cavo Napoleonico nel Po“. I livelli del grande fiume sono previsti “superiori alla soglia 1 tra Borgoforte e Polesella e superiori alla soglia 2 nel tratto terminale” nel ferrarese.

Inoltre, “permangono condizioni di locale criticità moderata sui tratti arginati terminali di Secchia e Panaro per il lento deflusso delle piene, causato dalla contemporanea piena del fiume Po“. La criticità idrogeologica invece “è riferita alla residua possibilità di attivazione di fenomeni franosi”. Per domani sono previste “deboli precipitazioni sul settore appenninico con isolati piovaschi sulla pianura emiliana. Dalle ore serali è prevista una intensificazione delle precipitazioni sull’appennino occidentale con fenomeni localmente anche a carattere di rovescio. Rinforzo della ventilazione da sud-est sulla costa, seppur con valori sotto soglia“.

Allerta Meteo Emilia-Romagna: criticità arancione per le piene dei fiumi