Maltempo Friuli Venezia Giulia: centinaia di alberi caduti, ancora pioggia ma situazione in miglioramento

Ondata di maltempo in Friuli Venezia Giulia: temporali e vento forte hanno interessato, in particolare, la fascia Prealpina

MeteoWeb

In lieve miglioramento la situazione meteo sul Friuli Venezia Giulia, colpito ieri da un’ondata di maltempo.
Temporali e vento forte hanno interessato, in particolare, la fascia Prealpina: le piogge hanno superato i 160 mm sulle Prealpi Giulie. Raffiche di vento da sud-est sono state registrate sulla costa e in quota.
Oggi ancora rovesci sparsi, anche temporaleschi, ma nel corso della mattinata si attende un miglioramento.
Domani cielo in prevalenza coperto con piogge da abbondanti a intense e temporalesche, specie ad est, localmente molto intense sulle Prealpi Giulie. In quota – si legge nel bollettino ARPA FVG – soffierà vento da sud o sud-ovest forte, su bassa e costa Scirocco sostenuto che girerà a Libeccio anche forte in serata.

Centinaia di alberi caduti, black-out e frane sono stati registrati tra il tardo pomeriggio di ieri e la nottata in Friuli.
Nelle ultime 24 ore sulla fascia Prealpina si sono registrate intense precipitazioni con punte massime di oltre 160 mm di pioggia sulle Prealpi Giulie (171 a Musi, 161 mm a Resiutta); 140 mm a Tolmezzo e 128 mm a Sella Chianzutan sulle Prealpi carniche.
Le squadre comunali sono intervenute per alberi caduti a Taipana (sulla ex viabilita’ provinciale), Frisanco, Forgaria, Sutrio e Sequals. I blackout hanno interessato numerose localita’ come Bicinicco, Ontagnano, Sclaunicco, Martignacco, Maniago, Vito d’Asio, Colloredo e Codroipo. Nelle ultime ore sono arrivate piu’ di cento chiamate al Nue 112. Segnalati anche l’allagamento di un sottopasso a Venzone, una caduta massi a Nimis e un cedimento localizzato della sede stradale a Fiume Veneto.
La Protezione civile regionale ha attivato ieri anche il servizio di piena del fiume Tagliamento, mentre i restanti corsi d’acqua principali (Isonzo, Livenza) sono rimasti sotto il livello di guardia.
FVG Strade ha disposto invece la chiusura della strada regionale PN 1 della Val d’Arzino al km 67 in Comune di Vito d’Asio. Chiusi prudenzialmente i guadi di Murlis (SR PN 51) e di Rauscedo (SR PN 67) per l’inizio delle operazioni di apertura diga di Ravedis.