I mormoni: chi sono, dove e come vivono i seguaci di Joseph Smith

Oggi la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni è più diffusa negli Stati Uniti: esistono 29.000 congregazioni in tutto il mondo e 141 templi

MeteoWeb

I mormoni sono un gruppo religioso che abbraccia il concetto di cristianesimo ma anche le rivelazioni del suo fondatore, Joseph Smith. Appartengono principalmente alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, con sede a Salt Lake City, nell’Utah, che ha oltre 15 milioni di membri nel mondo. La religione dei mormoni è stata fondata ufficialmente nel 1830 quando è stato pubblicato il Libro di Mormon. L’interesse nel gruppo religioso si è riacceso con la notizia nelle ultime ore di una famiglia di mormoni, inclusi bambini e neonati, sterminata in Messico. Un gruppo di tre madri con i loro 14 figli, partito con tre auto da Bavispe, nello stato di Sonora, è stato circondato e massacrato da uomini armati, probabilmente membri di un cartello della droga messicano: il drammatico bilancio è di 9 morti (di cui 6 bambini) e 8 feriti.

Le credenze dei mormoni

Tempio mormone a Salt Lake City

Oggi la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (detta LDS) è più diffusa negli Stati Uniti (il 35% dei mormoni si trova nell’Utah), in America Latina, Canada, Europa, Filippine, Africa e parti dell’Oceania. Esistono 29.000 congregazioni in tutto il mondo e 141 templi. Anche se abbracciano molte credenze cristiane, hanno le loro distinte filosofie e pratiche e i loro valori. Ecco le credenze più importanti di questo gruppo religioso.

I mormoni si considerano cristiani, ma molti cristiani non riconoscono il mormonismo come denominazione ufficiale. I mormoni credono nella crocifissione, resurrezione e divinità di Gesù Cristo. Sostengono che Dio abbia inviato altri profeti dopo la morte di Gesù. I mormoni seguono 4 diversi testi: la Bibbia cristiana, il Libro di Mormon, Dottrina e Alleanze e la Perla di Grande Valore. Secondo la Chiesa LDS, il Giardino dell’Eden, in cui vissero Adamo ed Eva, si trova nella contea di Jackson, in Missouri. Nel mormonismo, esistono 3 livelli del paradiso, celestiale, terrestre e telestiale: solo le persone nel regno celestiale vivranno in presenza di Dio. I mormoni non riconoscono il concetto cristiano della Trinità, ossia Dio esistente in tre persone. Credono, invece, nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo come tre divinità diverse. Inoltre, la Chiesa LDS considera Joseph Smith come un profeta.

I mormoni seguono un rigido stile di vita sano che non permette loro di consumare alcol, tabacco, caffè o tè. La vita familiare, le buone azioni, il rispetto per le autorità e l’attività missionaria sono tutti importanti valori per i mormoni. Tra i loro rituali, ce ne sono alcuni che riguardano l’abbigliamento e che includono, per esempio, indossare speciali indumenti intimi che hanno un significato religioso.

Joseph Smith

Joseph Smith Jr. nacque in Vermont il 23 dicembre del 1805. Quando aveva 14 anni, disse di aver avuto una visione da Dio e Gesù che gli dissero di non unirsi a nessuna delle chiese confessionali cristiane. 3 anni dopo, Smith disse che gli apparve un angelo, chiamato Moroni, che gli rivelò che era stato scelto per tradurre il Libro di Mormon, un testo sacro scritto intorno al IV secolo che deve il suo nome al padre di Moroni, Mormon. Secondo Moroni, questo libro spirituale conteneva informazioni sugli antichi popoli che abitavano le Americhe. Egli svelò anche che il libro era scritto su tavole d’oro vicino Palmyra (New York), vicino al luogo in cui Smith all’epoca viveva. Dopo diversi tentativi falliti, Smith disse di aver scoperto le tavole d’oro il 22 settembre del 1827. Il Libro di Mormon fu tradotto e pubblicato nel 1830. Smith affermò anche che mentre stava traducendo il libro gli apparve Giovanni Battista, che lo incaricò di ricostituire la chiesa annunciando il vero vangelo.

Dopo la pubblicazione del libro, il mormonismo iniziò a diffondersi e crebbe rapidamente. Smith formò comunità in Missouri, Ohio e Illinois. Fu criticato e perseguitato da molti per le sue nuove idee. Nel febbraio del 1844, fu incarcerato insieme al fratello con l’accusa di tradimento. Il 27 giugno dello stesso anno, furono entrambi uccisi in prigione da un gruppo anti-mormonismo a Carthage, in Illinois. Dopo la morte di Smith, la chiesa si divise. Molti mormoni seguirono Brigham Young, che divenne il successore di Smith. Young guidò un grande gruppo di mormoni perseguitati dall’Illinois alla ricerca della libertà religiosa. Nel 1847, Young raggiunse la Salt Lake Valley, nell’Utah.

Il mormonismo oggi

Sebbene la chiesa LDS abbia vietato la poligamia nel 1890, i mormoni storicamente sposavano molte mogli. Negli ultimi anni, la chiesa ha riconosciuto che Joseph Smith sposò 40 donne. Oggi, i mormoni disapprovano la poligamia e scelgono di sposare una sola donna, ma ancora un piccolo numero di fondamentalisti, che si è separato dalla chiesa, continua a praticare il matrimonio plurimo.

I mormoni credono che sia importante condurre una vita che sia gradita a Dio. Molto importante è anche il valore dell’onestà. Alcol, tabacco, tè, caffè e droghe (ad eccezione di quelle per uso medico) sono particolarmente vietati. I mormoni sono anche fortemente scoraggiati dal consumare bevande analcoliche a base di caffeina. Il gioco d’azzardo in qualsiasi forma è condannato come un male morale, motivo per il quale i mormoni non devono parteciparvi. Non è dovuto solo ai danni che il gioco d’azzardo può provocare. La chiesa, infatti, crede che sia moralmente sbagliato ottenere del denaro senza aver dato un giusto valore in cambio.

Sono contrari all’aborto e alla rivoluzione sessuale, nemici del movimento femminista e di qualsiasi minaccia alla cultura tradizionale. I mormoni, inoltre, non devono partecipare a pratiche occulte, come l’adorazione di Satana o affiliarsi in nessun modo con l’occulto. Devono, infine, evitare un linguaggio profano, volgare e rozzo.