Ondata di Maltempo al Sud: 1300 interventi in 36 ore, gravi danni in Sicilia e Calabria per il vento forte

Maltempo al Sud: numerosi interventi per frane, smottamenti, allagamenti e soccorsi alla popolazione

MeteoWeb

Nelle ultime 36 ore i Vigili del fuoco hanno effettuato nel Sud Italia oltre 1.300 interventi per frane, smottamenti, allagamenti e soccorsi alla popolazione.

Nelle scorse ore maltempo e forte vento hanno provocato danni a Messina, dove decine di alberi sono caduti.
In via Garibaldi è stata colpita un’auto: ferita la conducente, trasportata in ospedale. Nella zona Sud il vento ha provocato onde altissime, a Galati Marina sono state minacciate alcune abitazioni.

Le Eolie sono isolate da 3 giorni. Da lunedì i traghetti e gli aliscafi di linea sono fermi nei porti per il mare molto mosso (forza 6-7) e per le raffiche di vento che da questa notte soffiano da ovest-sud-ovest. A Milazzo sono bloccati pendolari e i camion carichi di derrate alimentari.
Le mareggiate hanno colpito soprattutto i litorali di Marina Lunga, Marina Corta, Canneto, Acquacalda e delle isole minori, mentre a Lipari è preoccupante la situazione a Calandra.

Decine gli interventi effettuati la scorsa notte dai Vigili del Fuoco del comando provinciale di Catanzaro a causa del forte vento: ieri sera, in viale Magna Grecia, nella zona Sud del capoluogo calabrese, un tetto è stato divelto. La struttura in lamierato di un capannone si è distaccata finendo in parte sui binari delle Ferrovie della Calabria e in parte nel parcheggio di una attività commerciale situata a poca distanza.
La squadra del distaccamento volontario di Taverna è dovuta intervenire sulla SP109 della Sila, tra i comuni di Taverna e Sorbo San Basile, per uno smottamento che ha parzialmente occupato la sede stradale. In nottata i Vigili del Fuoco hanno dovuto rimuovere anche alcuni alberi spezzati dal forte vento, e in particolare hanno dovuto liberare la SP25 Arsanise-Catanzaro dalla presenza di un albero.