Peste suina in Italia: scattano nuovi abbattimenti sui maiali, “vanno eliminati tutti gli animali infetti”

A sei mesi dagli ultimi abbattimenti di maiali allo stato brado, la task force messa in campo dalla per sconfiggere la peste suina in Sardegna, torna in campo

MeteoWeb

A sei mesi dagli ultimi abbattimenti di maiali allo stato brado, la task force messa in campo dalla per sconfiggere la peste suina in Sardegna, torna in campo: lo ha fatto questa mattina all’alba nelle campagne di Orgosolo, dove in localita’ Montes e’ scattata l’uccisione mirata di un gruppo di suini selvatici. In campo gli uomini della Forestale e dell’Ats scortati da Polizia e Carabinieri. Un’azione che arriva a pochi giorni dalla visita in Sardegna del commissario Ue per la Salute Vytenis Andriukaitis, con tappe a Cagliari, per incontrare il governatore Christian Solinas, e a Urzueli, in Ogliastra, dove e’ attivo un focolaio di peste suina. Unanime la richiesta dei vertici della Regione all’Europa: visti i risultati conseguenti nella battaglia per eliminare il virus, i tempi sono maturi per revocare l’embargo sull’export delle carni suine sarde. Il commissario europeo, pur riconoscendo il massimo impegno profuso dalla task force regionale (“vedo la luce in fondo al tunnel”), ha chiarito che “le restrizioni alle esportazioni potranno essere interrotte solo quando saranno eliminati tutti i maiali infetti. Continuiamo a monitorare la situazione: fra 3-4 mesi – questo l’annuncio – faremo di nuovo il punto“.