Previsioni Meteo Aeronautica Militare: nuovo peggioramento e tanta neve, il bollettino fino al 19 novembre

Le previsioni meteo per oggi, domani e prossimi giorni: il bollettino dell'Aeronautica Militare

MeteoWeb

Il bollettino del servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare: le previsioni meteo per oggi, domani e prossimi giorni.

Oggi al Nord: molte nubi sul triveneto con precipitazioni diffuse, più ntense sui rilievi, in attenuazione dalla tarda mattinata a partire dalle aree più occidentali di Trentino Alto Adige e Veneto. Quota neve sulle relative Alpi generalmente al di sopra dei 700-800 metri al mattino ed in rialzo nel corso della giornata; cielo sereno o poco nuvoloso su Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria, salvo un temporaneo transito di nuvolosità medio-alta nel pomeriggio; sulle restanti regioni settentrionali nuvolosità compatta con piogge e rovesci sparsi al primo mattino, più diffusi sulla Lombardia orientale, ed in attenuazione dalla tarda mattinata con diradamento della copertura nuvolosa ed ampi rasserenamenti. Centro e Sardegna: da parzialmente a irregolarmente nuvoloso sulla sardegna con isolati e deboli piovaschi ma dal pomeriggio nuovo peggioramento con piogge e rovesci specie a sud dell’isola. Nubi compatte su regioni peninsulari tirreniche ed Umbria, con rovesci diffusi ed isolati temporali su Toscana e coste laziali in attenuazione dal pomeriggio; sul versante adriatico addensamenti compatti, meno consistenti lungo le coste, con locali rovesci a ridosso delle aree appenniniche. Sud e Sicilia: molte nubi su tutte le regioni con precipitazioni sparse, più intense e diffuse ed anche temporalesche, su Puglia salentina ed aree tirreniche peninsulari. Dal pomeriggio generale riduzione dei fenomeni in attesa di un nuovo peggioramento a partire dalla sicilia occidentale a fine giornata. Temperature: minime in calo su Alpi, regioni centrali, specie quelle adriatiche, regioni meridionali peninsulari e Sicilia ionica, stazionarie sulle altre zone; massime in diminuzione su Alpi e Prealpi, Umbria, Toscana e Lazio, in rialzo su isole maggiori, Emilia-Romagna, regioni adriatiche centro-meridionali e Calabria; senza variazioni di rilievo altrove. Venti: forti settentrionali con raffiche fino a burrasca forte sulle isole maggiori in attenuazione pomeridiana; forti meridionali con raffiche fino a burrasca forte su Puglia, Basilicata meridionale e Calabria, in rapida attenuazione dal primo pomeriggio; forti occidentali lungo le coste del Lazio meridionale e della Campania; da moderati a temporaneamente forti settentrionali sulla Liguria; moderati da ovest sulla Pianura padana; da deboli a moderati da nord sul restante settentrione; da deboli a moderati occidentali altrove, tendenti a divenire variabili nel corso della giornata. Mari: molto agitati il mare e canale di Sardegna, stretto di Sicilia, con graduale attenuazione del moto ondoso; molto mossi il mar Ligure e l’Adriatico settentrionale; agitati i restanti bacini ma con attenuazione del moto ondoso.

previsioni meteoDomani al Nord: graduale aumento della copertura nuvolosa con precipitazioni intense dal pomeriggio dapprima su Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria ed in serata anche sulle restanti regioni. Quota neve dal tardo pomeriggio generalmente oltre i 400 metri sulle Alpi occidentali, in locale ulteriore abbassamento fino a 200 metri sul Piemonte sudoccidentale; quota invece oltre gli 800-1.000 metri sulle restanti Alpi. Centro e Sardegna: nuvolosità in rapido aumento con deboli precipitazioni sparse su Lazio ed Abruzzo; più asciutto sulle Marche e locali piovaschi sulle restanti aree peninsulari, ma con deciso peggioramento atteso dalla sera sulla Sardegna e Toscana occidentale con fenomeni temporaleschi diffusi. Sud e Sicilia: rovesci sparsi e qualche temporale al mattino sulle aree tirreniche peninsulari, Molise, nord Puglia e Sicilia meridionale in graduale attenuazione dalle ore serali. Nuvolosità medio alta altrove in un contesto più asciutto ad eccezione delle estreme aree ioniche peninsulari dove sono attesi a fine giornata locali rovesci. Temperature: minime stazionarie su Abruzzo, Molise, Campania e Sicilia; in generale calo altrove, in particolare sulle regioni nordorientali, Puglia e Basilicata; massime in diminuzione su Piemonte, Liguria centroccidentale ed ovest Lombardia, meno marcato su rilievi emiliano-romagnoli, coste laziali, regioni adriatiche centromeridionali, Basilicata ionica e zone interne siciliane; in lieve aumento sul settore friulano; senza variazioni di rilievo sul resto del Paese. Venti: moderati occidentali sulle due isole maggiori, ma con tendenza a divenire forti dai quadranti meridionali dalla sera con raffiche di burrasca forte sulla Sardegna, in estensione anche a Liguria, coste toscane, rilievi emiliano-romagnoli e Lombardia; deboli meridionali altrove, in rinforzo dal pomeriggio fino a moderati. Mari: molto mossi stretto di Sicilia, basso Ionio, mar e canale di Sardegna, con moto ondoso in aumento fino ad agitato su questi ultimi; mossi il mar Ligure e l’alto Tirreno con tendenza a divenire agitati tra pomeriggio e serata; mossi i rimanenti bacini con moto ondoso in aumento fino a molto mosso sul restante Tirreno centroccidentale.

Venerdì 15/11/19. Nord: cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse, intense ed abbondanti sulle aree alpine, prealpine, e localmente su quelle appenniniche più alte, dove assumeranno carattere nevoso; quota neve sulle alpi oltre i 900-1.000 metri. Attesa una attenuazione dei fenomeni da fine giornata sulle aree pianeggianti centrorientali. Centro e Sardegna: molte nubi ovunque con precipitazioni diffuse sulle regioni tirreniche, in estensione tra pomeriggio e serata anche alle altre zone; attesi rovesci e temporali intensi tra mattina e pomeriggio su Toscana, Lazio ed Umbria, con coinvolgimento serale anche dell’Abruzzo. Nella sera riduzione dei fenomeni sull’isola. Sud e Sicilia: nuvolosità compatta e consistente su Molise occidentale, settore tirrenico campano, zone interne della Sicilia e Puglia salentina con deboli rovesci e qualche occasionale temporale associato in riduzione serale, eccezion fatta per Campania settentrionale ed area molisana dove è atteso un ulteriore peggioramento con fenomeni temporaleschi anche di forte intensità. Innocue velature sul restante meridione. Temperature: minime senza variazioni di rilievo su Valle d’Aosta, Piemonte, ponente ligure, nord Sardegna e Sicilia centrosettentrionale; in rialzo altrove, più deciso su Lombardia centrorientale, Triveneto ed Emilia-Romagna; massime in lieve diminuzione sulle coste friulane e venete, Sardegna centroccidentale e Toscana; stazionarie su Valle d’Aosta, rilievi alpini e prealpini occidentali, restante territorio sardo, Romagna e bassa Campania; in aumento sul resto del Paese, più consistente sulle regioni centrali adriatiche. Venti: moderati intorno est sud-est al settentrione con rinforzi fino a burrasca forte su Lombardia, rilievi del Triveneto e su quelli appenninici emiliano-romagnoli, ma in attenuazione dal pomeriggio; moderati dai quadranti meridionali al centro-sud con raffiche fino a burrasca forte su Sardegna, Toscana, Umbria, Lazio, restante appennino centrale, Molise, Campania e Puglia settentrionale; attesa dal primo pomeriggio una riduzione della ventilazione su Sardegna e toscana. Mari: agitati mar e canale di Sardegna; da molto mossi a localmente agitati il Tirreno centromeridionale e l’alto Adriatico; molto mossi gli altri bacini.
Sabato 16/11/19: molte nubi al centro-nord, Molise occidentale ed alta Campania con precipitazioni diffuse, nevose sulla catena alpina e sulle cime dell’appennino emiliano; inizialmente asciutto al meridione, salvo qualche occasionale rovescio atteso sulle aree ioniche, ma con peggioramento atteso atteso dalla sera sulla Sicilia.
Domenica 17/11/19: maltempo diffuso al mattino su Lombardia, Emilia-Romagna, regioni centrali, Triveneto ed al meridione, con fenomeni più frequenti su queste ultime due aree; più asciutto altrove. Nel pomeriggio atteso un nuovo peggioramento con precipitazioni più consistenti al nord-ovest e sulle regioni tirreniche.
Lunedì 18/11/19 e martedì 19/11/19: nuovo peggioramento sulle regioni alpine e centrali, nonchè su Molise e Campania, con fenomeni diffusi e localmente intensi attesi tra Lazio ed Abruzzo; poco o parzialmente nuvoloso sul resto del meridione. Nella giornata di martedì atteso un miglioramento al nord, Sardegna e Toscana con cielo sereno o velato, mentre il maltempo interesserà ancora il resto del Paese fino alle prime ore serali.