Beni culturali: rilievi ai mercati di Traiano con laser e georadar

Mercati di Traiano: il famoso complesso monumentale di epoca romana ospiterà un “workshop sul campo” con l’utilizzo di sistemi hi-tech

MeteoWeb

Tecnologie di ultima generazione saranno utilizzate per verificare lo stato di salute dei Mercati di Traiano. Il famoso complesso monumentale di epoca romana, sorto agli inizi del secondo secolo alle pendici del colle Quirinale, ospiterà infatti un “workshop sul campo” con l’utilizzo di sistemi hi-tech come lo “SLAM LS”, un nuovo apparato che utilizza impulsi laser per realizzare la mappa tridimensionale di un luogo, e il “3D-Radar” capace invece di mappare il sottosuolo e di acquisire immagini fino a circa 3 metri di profondità. Questo workshop, a cui parteciperà lo staff operativo della Soprintendenza Capitolina coinvolto nella gestione del monumento, è stato organizzato in occasione di “Technology for All 2019”, sesta edizione del forum dedicato all’innovazione tecnologica per il territorio, l’ambiente e i beni culturali. Il forum si svolgerà nei giorni 5 e 6 dicembre prossimi a Roma presso l’Istituto Superiore Antincendi (ISA), la scuola di alta qualificazione del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. “Le risultanze di questi rilievi ai Mercati di Traiano saranno illustrate venerdì 6 dicembre ai partecipanti all’evento tramite documentazione foto e video”, ha dichiarato Renzo Carlucci, direttore scientifico del forum. “Le nuove tecnologie sono molto utili per il monitoraggio dei beni culturali, anche in circostanze di emergenza come eventi meteo estremi, alluvioni o terremoti”.

Durante “Technology for All 2019”, sarà anche avviata una call per studiare e proporre un innovativo “Kit per le Emergenze”, utilizzabile dal personale di soccorso per gli interventi a favore della popolazione civile e anche per la tutela del patrimonio culturale. Si tratta di progettare una sorta di “cassetta degli attrezzi” ad alta tecnologia, che contenga apparecchiature di facile portabilità e velocità d’uso come camere multispettrali e stereografiche, droni, laser scanner, georadar 3D, apparati satellitari, di navigazione e di posizionamento, sistemi a realtà virtuale e aumentata. “Da molti anni, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco è impegnato nella sperimentazione di tecnologie e complessi sistemi informatici per la gestione del Soccorso tecnico urgente sui diversi scenari emergenziali”, ha sottolineato Gennaro Tornatore, comandante dell’Istituto Superiore Antincendi di Roma, che ospiterà il forum. “Questo evento sarà dunque l’occasione per fare il punto sullo stato dell’arte e sullo sviluppo di queste tecnologie innovative, nonché per presentare i dati e le esperienze circa l’impiego, quale sperimentatore, di tali sistemi nell’ambito del Soccorso tecnico urgente”.

Il programma di “Technology for All 2019”, dopo il “workshop sul campo” ai Mercati di Traiano, proseguirà giovedì 5 dicembre con la conferenza inaugurale alla presenza delle autorità. Seguiranno sei sessioni dedicate a osservazione della Terra, sicurezza del territorio, geolocalizzazione e mapping, servizi 5G, dati geospaziali, droni per il monitoraggio delle infrastrutture. La giornata di venerdì 6 dicembre prevedrà invece altre otto sessioni dedicate ai kit di monitoraggio sul campo, gestione dei beni culturali, BIM (Building Information Modeling), sistemi AR/VR/MR (realtà aumentata, virtuale e mista), sistemi GIS (Geographic Information System), immagini satellitari, tecnologie sostenibili per ingegneria e archeologia. Oltre alle sessioni congressuali, il forum prevede anche un’area espositiva con gli stand di enti di ricerca e aziende specializzate, oltre ad un’area all’aperto per le dimostrazioni operative.

Il forum “Technology for All”, organizzato dalla società mediaGEO in collaborazione con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, ha ricevuto tra gli altri i patrocini da: ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Lazio, Comune di Roma, CNR, CINECA, Università Sapienza di Roma, AGIT, AMFM, Centro Conservazione Restauro Venaria Reale, ASITA, Associazione Italiana Insegnanti di Topografia, Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma, Collegio Provinciale dei Geometri di Roma, NITEL, Società Geografica Italiana, Italia Nostra, MIMOS, INST, GbTimes, GEOWEB, Cinitalia. Gold Sponsor dell’evento: Codevintec, Esri Italia, Planetek Italia. Silver Sponsor: Acca Software, e-Geos, Crisel, GEOWEB, Geomax, Gter, Microgeo, Nais, TerreLogiche. Bronze Sponsor: Bucap, Getac, GEC Software, Novatest.