Bufera negli USA, no vaccini contro l’influenza ai bimbi dei migranti detenuti ai confini

L''US Customs and Border Protection' ha deciso di non vaccinare contro l'influenza i bimbi dei migranti illegali: scoppia la polemica

MeteoWeb

Polemiche in America per i bambini di migranti illegali, che non vengono immunizzati durante la detenzione nei centri di confine Usa. L”US Customs and Border Protection’ (Agenzia di protezione delle dogane e dei confini) ha deciso infatti di non vaccinare i piccoli contro l’influenza. Oggi – rivela la Cnn – un gruppo di parlamentari democratici ha mandato una lettera di veemente protesta. L’anno scorso, tre bimbi sono morti nei centri di detenzione di frontiera per complicazioni. “E’ una decisione inconcepibile che continua a mettere in pericolo la salute dei bambini e delle famiglie degli immigrati, nonché di tutta la popolazione“, si legge nella nota inviata dai deputati al commissario dell’ Agenzia, Mark Morgan.