Eruzione Nuova Zelanda, continuano le ricerche dei dispersi ma la speranza è poca: si temono 14 vittime [FOTO]

La Polizia della Nuova Zelanda continua a cercare i dispersi, ma ha riportato che non ci sono stati segni di vita sull’isola dopo l’esplosione

  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
/
MeteoWeb

Sull’isola di White Island, in Nuova Zelanda, diverse persone sono ancora disperse dopo l’eruzione vulcanica di ieri, lunedì 9 dicembre. Il bilancio ufficiale parla di 6 vittime. Almeno altre 30 persone si trovano in molteplici ospedali del Paese per curare le ferite riportate. La Polizia della Nuova Zelanda continua a cercare i dispersi, ma ha riportato che non ci sono stati segni di vita sull’isola dopo l’esplosione e che le 8 persone disperse sono ormai considerate morte.