Forti scosse di terremoto nelle Filippine, panico sull’isola di Mindanao: almeno 4 morti, crollato palazzo di 3 piani [FOTO e VIDEO]

L'isola di Mindanao, nelle Filippine, è stata colpita da un forte terremoto: l'USGS ha localizzato l'epicentro a 6 km sud dalla località di Magsaysay

  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
/
MeteoWeb

L’isola di Mindanao, nel sud delle Filippine, è stata colpita da un sisma magnitudo 6.8 alle 06:11 UTC: l’USGS ha localizzato l’epicentro a 6 km sud dalla località di Magsaysay, a circa 22,4 km di profondità.

Alla prima scossa – riporta l’USGS – ne sono seguite altre tre: una magnitudo 5.0 che ha colpito l’area a 2 km a est-nordest di Kiblawan, una magnitudo 4.9 a 2 km nord da Managa, e un’altra magnitudo 5,7, a 9 km a sud-sudovest di Sulop. L’istituto geofisico statunitense ha escluso il rischio tsunami.

Il capo della Protezione Civile, Ricardo Jalad, ha reso noto che è crollata una palazzina di 3 piani: l’edificio si trovava nella cittadina costiera di Padada, circa 72 km a sud di Davao City, nella provincia meridionale di Davao del Sur. La struttura ospitava anche un negozio di generi alimentari.
Il terremoto più forte ha provocato il panico tra la popolazione e molte persone che in quel momento si trovavano nei centri commerciali, nelle loro case o in altri edifici si sono riversate in strada: lo hanno riferito funzionari locali.
Le autorità di Davao e Cotabato hanno ordinato la chiusura delle scuole domani.

Almeno 4 persone, tra cui un bimbo di 6 anni, sono morte: lo ha confermato il sottosegretario Renato Solidum alla Super Radyo dzBB, secondo quanto riporta l’emittente tv GMA News. Solidum è anche il direttore dell’Istituto di vulcanologia e sismologia nazionale.
Il bambino ha perso la vita nella cittadina di Matanao, ha confermato il sindaco Vincent Fernandez all’emittente Super Radyo dzBB. Le altre tre vittime, secondo l’ufficio dei vigili del fuoco, si trovavano nell’edificio di 3 piani crollato a Padada.
Almeno 37 persone sono rimaste ferite, e 24 sono state portate in ospedale.

Possiamo aspettarci altre scosse, quindi è importante che le persone prendano delle precauzioni“, ha aggiunto Solidum. “Le case che sono già state danneggiate potrebbero crollare“, ha avvertito.

Le Filippine sono localizzate nella “Cintura di fuoco del Pacifico”, dove si verifica circa il 90% dei terremoti mondiali. L’ultimo grande terremoto che ha colpito il Paese ha avuto magnitudo 7.1 e ha ucciso oltre 220 persone nelle Filippine centrali nell’ottobre del 2013. Nel luglio del 1990, oltre 2.400 persone sono morte sull’isola settentrionale di Luzon in un terremoto di magnitudo 7.8, uno dei più forti mai registrati nel Paese asiatico.

Forte scossa di terremoto nelle Filippine, paura sull’isola di Mindanao [VIDEO]