Greta Thunberg alla COP25: tra i leader “non c’è panico, non c’è senso di emergenza” [FOTO]

Greta Thunberg è intervenuta questa mattina durante un importante evento nell'ambito della COP25, la Conferenza dell'ONU a Madrid

  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
/
MeteoWeb

La giovane attivista Greta Thunberg è intervenuta questa mattina durante un importante evento nell’ambito della COP25, la Conferenza dell’ONU sui cambiamenti climatici in corso fino a venerdì a Madrid.
Secondo Greta, tra i leader dei Paesi più ricchi “non c’è panico, non c’è un senso di emergenza” nell’affrontare il problema dei cambiamenti climatici e quindi “non c’è urgenza” nel mettere in campo misure per affrontare il global warming.
La giovane attivista svedese ha citato alcuni dati evidenziati dalla scienza e ha chiesto “come sia possibile ignorarli“.