Maltempo, forti nevicate in Trentino: disagi su passi dolomitici e gare di sci cancellate [FOTO]

La neve caduta sulle Dolomiti ha determinato una giornata difficile per la circolazione e per gli sport invernali lungo la catena alpina

/
MeteoWeb

L’intensa nevicata delle scorse ore sulle Dolomiti ha creato non pochi disagi alla circolazione. Con la gara di Coppa del mondo di sci alpino maschile in Val Gardena annullata per neve e pioggia, e lo slalom gigante sempre di Coppa di domani in Alta Badia che subirà un abbassamento della partenza, in serata è stato chiuso il Passo Valparola tra Bellunese e Alto Adige a seguito di due valanghe che sono cadute sulla strada che collega Cortina d’Ampezzo e Livinallongo. Le due slavine fortunatamente hanno solo sfiorato tre autovetture: illesi gli occupanti.

Disagi alla viabilità anche per gli automobilisti che hanno percorso i passi Sella, San Pellegrino e Rolle. Lunghe le attese anche causa alcuni utenti che non riuscivano a montare le catene da neve o erano addirittura sprovvisti. Sempre nel pomeriggio una valanga è caduta sulla pista Padon 2 a Rocca Pietore. La macchina dei soccorsi che ha raggiunto il luogo segnalato anche con unità cinofile, ha escluso la presenza di sciatori. In Trentino il pericolo valanghe attualmente è ‘marcato‘ di grado 3.

Maltempo: neve causa annullamenti gare sport invernali sulle Alpi

Giornata difficile per gli sport invernali oggi lungo la catena alpina. Sono ben tre le gare di Coppa del mondo annullate causa maltempo. Le nevicate della notte e del mattino, unite alla scarsa visibilità, hanno portato le giurie di gara a annullare la classica discesa libera maschile sulla pista ‘Saslong’ in Val Gardena, la discesa libera femminile sulla ‘Oreiller-Killy’ in Val d’Isere e la prima gara della Coppa di skicross a San Candido in Alto Adige.

In Val Gardena, la neve nel tratto superiore della pista e la pioggia nella parte bassa, hanno reso impraticabile il tracciato. È la sesta volta in oltre 50 anni di storia della mitica Saslong che l’evento subisce un annullamento. I precedenti, per motivi di carenza di neve o maltempo, risalgono al 1973, 1994, 1997, 2000 e 2011. Pioggia e neve hanno reso impossibile lo svolgimento anche della prova di skicross. La Federazione Internazionale Fis comunicherà il nuovo programma ma, per quanto concerne, il settore femminile, ha già anticipato che proverà a far disputare la stessa discesa nella giornata di domani cancellando la combinata alpina inizialmente prevista. Tuttavia le previsioni meteorologiche parlano di intense precipitazioni nevose nel corso della serata e della nottata. Per quanto concerne il Circo bianco al maschile, domani è in programma lo slalom gigante sulla Gran Risa in Val Badia.