Australia: si teme un mega incendio con l’unione dei focolai di Victoria e del Nuovo Galles del Sud

L'ondata di incendi in Australia ha provocato in tutto il Paese almeno 25 morti e la distruzione di oltre 10 milioni di ettari di terreno

MeteoWeb

Nei prossimi giorni in Australia si teme un mega incendio, che potrebbe nascere dal’unione di quelli che stanno divampando negli Stati di Victoria e del Nuovo Galles del Sud: è l’allarme lanciato dai vigili del fuoco, mentre le condizioni meteo delle ultime ore offrono una “breve pausa” ai pompieri, esausti per un’emergenza in atto da mesi, in un’estate australe particolarmente calda e secca.
Nei prossimi giorni, avvertono le autorità, sussiste il rischio dello sviluppo di un mega incendio a cavallo dei due Stati più colpiti: solo 10 km di distanza dividono l’incendio di Corryong nel nordest del Victoria e altri 2 focolai che avanzano nel Nuovo Galles del Sud. La loro unione rischia di formare un fronte di fuoco su mezzo milione di ettari.

Il conto che dovranno pagare le società australiane di assicurazione è arrivato a 700 milioni di dollari australiani (485 milioni di dollari Usa): lo ha reso noto l’Insurance Council of Australia, precisando che da settembre sono state presentate 9mila richieste di risarcimento. Il numero delle richieste potrebbe tuttavia aumentare significativamente nei prossimi giorni.

L’ondata di incendi ha provocato in tutto il Paese almeno 25 morti e la distruzione di oltre 10 milioni di ettari di terreno.