La strage dei botti di Capodanno: in Lombardia due giovani hanno perso la mano

Un minorenne ha subito l'amputazione di una mano e un altro giovane ha perso parte delle cinque dita di una mano

MeteoWeb

E’ una strage in tutta Italia. Da Nord a Sud i botti di Capodanno hanno mietuto vittime. Conseguenze gravi a Milano e provincia, con un minorenne che ha subito l’amputazione di una mano e un altro giovane che ha perso parte delle 5 dita di una mano. Il primo caso ha riguardato un ragazzo di 13 anni che ha subito l’amputazione della mano destra e diverse ferite (è stato trasportato in codice rosso al Niguarda). L’incidente si è verificato nella serata di ieri in via Capuana e ha visto il coinvolgimento di altri tre minorenni (un 15enne con ferite al volto e all’occhio, un 13enne con una ferita alla testa e un 15enne che ha subito escoriazioni a un arto). Intorno alla mezzanotte, invece, il secondo caso grave (sempre riferito dall’Areu) avvenuto nel comune di Limbiate dove un 24enne si e’ ferito e ha subito la semi-amputazione di 5 dita e l’abrasione di un orecchio (e’ stato trasportato in codice giallo al San Gerardo di Monza).