Collegamento Conte-Parmitano, il premier si emoziona: “Lei ci rende orgogliosi di essere italiani”

Spazio, emozionante collegamento tra il premier Conte e l'astronauta Luca Parmitano

MeteoWeb

Dai film di fantascienza all’alta scienza. Giuseppe Conte non nasconde l’emozione nel collegarsi con Luca Parmitano, l’astronauta italiano attualmente a bordo della Stazione spaziale internazionale. “Lei ci ha resi orgogliosi di essere italiani, è un punto di riferimento per le nuove generazioni“, dice il premier ad ‘AstroLuca’ definendolo “nostro rappresentante nell’avamposto dell’umanità dello spazio”. Un settore verso il quale il governo “continua a mantenere grande attenzione perché può essere volano per crescita, sviluppo e innovazione” e dove l’Italia è in grado di fare squadra “tra istituzioni e filiera industriale”. Una missione quella di Parmitano iniziata lo scorso luglio e che finirà il prossimo febbraio. “Io sono un privilegiato, spero di dare un messaggio di speranza. Come italiano sono orgoglioso non solo per la mia presenza qui ma perché molte delle strutture a bordo sono state costruite in Italia”, spiega l’astronauta nel corso della chiacchierata con Conte. Un ruolo di ambasciatore del tricolore nello spazio che comporta pure degli oneri, ai quali il colonnello dell’Aeronautica non si sottrae: “Mi sento responsabile in quanto ambasciatore di valori italiani ed europei”, racconta. “La missione di Luca Parmitano è qualcosa di straordinario. E’ stato comandante della stazione spaziale, ha condotto esperimenti di elevata portata scientifica ed ha effettuato passeggiate spaziali. Qualcosa di veramente unico di cui siamo orgogliosi”, spiega il presidente dell’Asi Giorgio Saccoccia mettendo in luce come l’Italia abbia un ruolo “sempre più importante nel fare spazio a livello internazionale”. E al ritorno Parmitano è già atteso a Palazzo Chigi per un abbraccio, non più virtuale, con tutta la squadra di governo. Un invito arrivato dal sottosegretario con delega alle politiche spaziali Riccardo Fraccaro: “Così potrà informarci sull’esito della sua missione e degli esperimenti che sta conducendo”.

Le parole di Luca Parmitano al premier Conte

“Io mi sento responsabile, in quanto ambasciatore, di tutta una serie di valori italiani ed europei che riguardano il mondo in cui vivo. Il nostro Presidente della Repubblica, Mattarella ha parlato di ‘speranza’. Io spero di poter dare un messaggio di speranza che, nella mia interpretazione, è quello di avere la possibilità di poter raggiungere degli obiettivi. Io sono stato privilegiato in questo, nel senso che l’Italia mi ha offerto sempre questa possibilità, questa fortissima speranza di poter andare avanti con degli obiettivi da raggiungere e credo che la gente comprenda questo. Nel mio messaggio voglio sempre parlare di speranza, darla ai giovani, a chi è in età scolastica o sta studiando all’università, che esiste la possibilità di guardare avanti e porsi davanti dei progetti e degli obiettivi da raggiungere“. Così l’astronauta dell’Esa Luca Parmitano, primo comandante italiano della Stazione spaziale internazionale, in orbita per la missione europea “Beyond”, parlando in collegamento dallo Spazio con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte