Coronavirus, Ikea chiude la metà dei suoi negozi in Cina: i dipendenti manterranno l’intero stipendio

a decisione del colosso svedese di mobili è arrivata in seguito alla diffusione dell'epidemia di coronavirus

MeteoWeb

Ikea ha annunciato che chiuderà metà dei suoi negozi in Cina. La decisione del colosso svedese di mobili è arrivata in seguito alla diffusione dell’epidemia di coronavirus. La chiusura avverrà, temporaneamente e fino a nuovo avviso, dal 29 gennaio. I dipendenti Ikea sono tenuti a rimanere a casa e manterranno tutti l’intero stipendio”, ha reso noto il gruppo industriale svedese in un comunicato. In Cina ci sono 30 negozi Ikea. E anche Toyota Motor interromperà, secondo quanto riporta Bloomberg, le operazioni in Cina fino al 9 febbraio, unendosi a un elenco crescente di aziende globali che hanno ridotto le attività commerciali in Cina a causa della diffusione dell’infezione da coronavirus, con oltre 130 persone già uccise.