E’ tempo di depurarsi dalle tossine: acqua, tisane e zuppe sono sufficienti? Quali bevande e cibi sono davvero efficaci?

Dopo le feste molti credono che, per depurarsi, sia sufficiente bere acqua e tisane. Vero o falso?

MeteoWeb

Finite le feste, è tempo di depurarsi dalle tossine accumulate con i grandi pranzi e cenoni. Molti però credono che, per depurarsi, sia sufficiente bere acqua e tisane. Vero o falso? Humanitas Salute ha chiesto il parere della dottoressa Manuela Pastore, dietista dell’ospedale Humanitas.

Vero. Bere molto, e non solo acqua, permette all’organismo di depurarsi ed eliminare le scorie – spiega la dottoressa -. Dopo le feste è importante bere molti liquidi, prediligendo l’acqua ma anche centrifugati di verdura, tisane e tè verde, evitando totalmente alcolici, bevande gassate e quelle zuccherate, e limitando il numero di caffè.  Dal momento che, come ricorda il ministero della Salute, l’acqua è indispensabile per tutti i processi fisiologici e le reazioni biochimiche del nostro organismo, come la digestione, l’assorbimento, trasporto e impiego dei nutrienti e l’eliminazione dei prodotti di scarto dei processi biologici, è raccomandato bere acqua ma anche assumere alimenti ricchi di acqua. Pertanto, meglio preferire la colazione a base di frutta, snack a base di ortaggi freschi e ricchi di acqua, e zuppe che aiutano a mantenere una buona idratazione. Tra i vegetali, non farsi mancare quelli a foglia verde come cavoli, spinaci e broccoli, ricchi di enzimi che aiutano a smaltire le tossine e a depurarsi; carciofi e finocchi che hanno azione diuretica e detox, oltre ad aiutare a drenare.