Disinnesco di ordigno bellico a Venezia: tutti i dettagli sulle operazioni di evacuazione e i divieti di circolazione

Venezia, operazioni di disinnesco di ordigno bellico, messo a punto il dispositivo di protezione in vista del "Bomba Day" di domenica 2 febbraio

MeteoWeb

Dopo i numerosi Tavoli di coordinamento che si sono tenuti nei giorni scorsi in Prefettura a Venezia è stato messo a punto il dispositivo di protezione in vista del “Bomba Day” di domenica 2 febbraio, dopo il ritrovamento di un ordigno d’aereo della seconda guerra mondiale di 500 libbre in via Ferraris a Marghera.

Convocati tutti gli enti interessati dall’operazione, coordinati dal prefetto Vittorio Zappalorto: Questura, Comune di Venezia, Polizia locale e Protezione Civile, Polizia Stradale, Polizia di Frontiera, Polizia Ferroviaria, Guardia di Finanza, Carabinieri, 8° Reggimento Guastatori Paracadutisti, Raggruppamento Subacquei e incursori, Capitaneria di Porto, Vigili del Fuoco, Suem, Marina Militare, Provveditorato Opere Pubbliche del Triveneto, Trenitalia, RFI, Grandi Stazioni Autorità di Sistema Portuale, Regione del Veneto, Ente Zona Industriale, Enac, Enav, Anas, Veneto Strade, Confindustria, Save, Agenzia delle Dogane, Associazione Veneziana Albergatori, Confcommercio.

Le operazioni di evacuazione

Definiti gli orari delle principali operazioni che riguardano la popolazione residente (circa 3.500 cittadini) compresa nel raggio di 1.816 metri dal luogo di ritrovamento dell’ordigno, nella giornata di domenica 2 febbraio:

  • Dalle ore 6 le Forze dell’Ordine e la Protezione Civile saranno impegnate nelle operazioni di evacuazione, informazione e assistenza alla cittadinanza.
  • Dalle ore 6.00 alle ore 7.00 è stato disposto un servizio navetta gratuito da parte di Actv per raggiungere il Palasport Taliercio, individuato come punto di raccolta e area per l’ospitalità. Bus navetta, con partenza ogni 5 minuti, transiteranno da Viale San Marco, lungo le fermate Sansovino, Molmenti, Boerio, Forte Marghera fino al Taliercio.

Per tutto il periodo di evacuazione sarà attivo uno specifico servizio anti sciacallaggio da parte delle Forze dell’ordine.

Speciali misure saranno prese per le persone allettate, con ridotta mobilità o che necessitano di particolari ausili, d’intesa con le autorità mediche. Le operazioni di evacuazione riguarderanno anche 6 strutture alberghiere e un campeggio. Particolari cautele saranno adottate nella zona industriale.

Tutte le informazioni aggiornate saranno pubblicate sul sito del Comune di Venezia e veicolate attraverso i suoi canali social.

Divieti di circolazione

  • Dalle ore 7 sarà vietata la circolazione dei mezzi privati e dei pedoni all’interno dell’area di sicurezza. Il ponte della Libertà sarà interdetto
  • Dalle ore 7.30 sarà vietata la circolazione anche dei mezzi pubblici su gomma e rotaia
  • Le linee bus Actv/Avm effettueranno modifiche di orario e interruzioni (vedi allegati)
  • Le linee di navigazione Actv subiranno modifiche di orario e interruzioni (vedi allegati)
  • Resterà attivo il servizio People Mover da/per Tronchetto

Viabilità ferroviaria

  • L’ultimo treno previsto in partenza da Venezia S.L. per Mestre è alle ore 7.10
  • L’ultimo treno previsto in partenza da Mestre per Venezia S.L. è previsto alle ore 7.10
  • I treni previsti in partenza da Venezia durante le fasi di disinnesco partiranno dalla stazione di Mestre (vedi allegato)

Traffico aereo

  • Interruzione dei voli in arrivo e partenza dall’Aeroporto Marco Polo di Tessera dalle 8.30 alle 12.30

Informazioni e aggiornamenti

Tutte le fasi dello stato di emergenza verranno comunicate in diretta dalla Centrale operativa territoriale sul sito internet del Comune di Venezia e sui canali social Twitter, Facebook, Instagram, Telegram. Per informazioni della cittadinanza Call Center al numero 041041.