Meteo, freddo estremo nella Siberia orientale: in Jacuzia diverse stazioni a -57°C, massime sotto i -50°C! [DATI e VIDEO]

Meteo, nel weekend del 24-26 gennaio, diverse stazioni della Jacuzia hanno registrato valori di -57°C, con le massime con in alcuni casi non sono salite oltre i -50°C

/
MeteoWeb

Meteo – La Jacuzia, nella Siberia orientale, è un posto ben noto per il freddo estremo, con i Monti di Verchojansk che sono l’area più fredda dell’emisfero settentrionale. Oymyakon e Verkhoyansk sono le città dove le temperature minime record sono di -67,8°C e -71,2°C. Nel weekend del 24-26 gennaio 2020, il pattern su questa parte dell’Asia ha portato una forte dorsale, che ha determinato lo sviluppo di un sistema di alta pressione. Questo solitamente significa che il freddo estremo diventa ancora più brutale e infatti diverse stazioni della Jacuzia hanno registrato valori di -57°C (vedi gallery scorrevole in alto, a corredo dell’articolo). In diverse stazioni, le massime giornaliere sono rimaste al di sotto dei -50°C ieri, domenica 26 gennaio! A causa della notte polare e delle inversioni termiche molto intense, non c’è nulla che possa mescolare la massa d’aria nelle valli.

E così in queste condizioni, capita di imbattersi in qualcuno che sceglie mezzi alternativi per spostarsi. Come nel caso di una persona che viaggia tranquillamente su una slitta trainata da due cani, come dimostra il video seguente.

Freddo estremo in Jacuzia: ad oltre -50°C ci si sposta così [VIDEO]