Influenza 2020: registrato “brusco aumento” dei casi

Secondo il bollettino settimanale InfluNet si è registrato un "brusco aumento" dei casi di influenza durante la scorsa settimana

MeteoWeb

Complice la riapertura delle scuole dopo le vacanze di Natale, secondo il bollettino settimanale InfluNet, redatto dall’Istituto Superiore di Sanità, si è registrato un “brusco aumento” dei casi di influenza durante la scorsa settimana.
Nella seconda settimana del 2020 si sono registrati 374mila nuovi contagi, portando il totale degli italiani colpiti da febbre e dolori articolari a 2 milioni 268mila, con un’incidenza di 6,2 casi ogni mille assistiti.
I più colpiti sono i bambini: nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 10,67 casi per mille assistiti, nella fascia 5-14 anni a 6,81 nella fascia 15-64 anni a 6,72 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 3,31 casi per mille assistiti.
Il picco è atteso tra fine gennaio e inizio febbraio.
Piemonte, Lombardia, Liguria, Umbria, Marche, Lazio le Regioni con il tasso di incidenza maggiore.