Influenza, l’esperto: dopo le vacanze aumentano i casi, il picco si avrà a fine mese

L'influenza incombe sulla salute degli italiani: si avvicina la fase di massima attività del virus

MeteoWeb

Dalla prossima settimana con la ripresa della piena attivita’ di scuole e uffici e’ prevedibile un aumento dei casi di influenza“. Lo ha detto all’AGI Giovanni Maga, direttore del laboratorio di Virologia Molecolare presso l’Istituto di Genetica Molecolare del Consiglio nazionale delle ricerche di Pavia. “Nell’ultima settimana del 2019 si e’ registrato un leggero calo dei casi di influenza, ascrivibile al periodo di chiusura delle scuole, principali centri di diffusione del virus“, dice l’esperto. Dal prossimo lunedi’ le cose potrebbero cambiare repentinamente. “Ma va ricordato che in ogni caso ci si avvicina alla fase di massima attivita’ del virus“, precisa Maga. “Al momento l’andamento risulta del tutto simile alla scorsa stagione, per cui si puo’ ipotizzare che il picco di verifichera’ tra la fine di gennaio e i primi di febbraio“, dice Maga. “Ma i virus sono imprevedibili e quindi una stima piu’ precisa si potra’ avere nelle prossime settimane“, aggiunge. “I virus dominanti sono i classici A/H1N1 e H3N2, seguiti dal virus di tipo B che al momento mantiene una circolazione limitata. Tutti i ceppi – assicura Maga – sono coperti dai vaccini disponibili. Anche se siamo avanti nella stagione e’ comunque consigliabile vaccinarsi per chi non l’avesse ancora fatto”.