Maltempo: pericolo valanghe da ‘debole’ a ‘moderato’ in Friuli Venezia Giulia

Pericolo valanghe 'debole', ma in aumento a 'moderato' nel corso della giornata a causa del rialzo termico, sulle Alpi del Friuli Venezia Giulia

Pericolo valanghe ‘debole’, ma in aumento a ‘moderato’ nel corso della giornata a causa del rialzo termico, sulle Alpi del Friuli Venezia Giulia. Sopra i 2000 metri – spiega il Bollettino valanghe – su tutte le esposizioni dei pendii ripidi ove vi sono accumuli da vento, risulta possibile il distacco provocato di valanghe principalmente con forte sovraccarico, specie nelle ore piu’ calde della giornata. I distacchi potranno essere in genere di medie dimensioni. L’attivita’ valanghiva spontanea risulta limitata ad alcune scariche, eventualmente anche formate da blocchi di ghiaccio, dalle pendenze piu’ ripide dei versanti esposti al sole, in particolare nelle aree con presenza di rocce affioranti. Permane un pericolo latente di valanghe da slittamento sui pendii ripidi prativi maggiormente soleggiati. Sulle Prealpi il pericolo e’ ‘debole’: sara’ possibile qualche piccolo distacco provocato sui pendii molto ripidi nelle zone sommitali.