Polmonite virale in Cina: un’altra vittima, è un 69enne di Wuhan

Cina: le autorità hanno confermato che un uomo di 69 anni è morto a Wuhan, città ritenuta epicentro di un focolaio di un coronavirus

MeteoWeb

Il misterioso virus legato alla Sars ha provocato la morte di un’altra persona in Cina: le autorità hanno confermato che un uomo di 69 anni è morto a Wuhan, città ritenuta epicentro di un focolaio di un coronavirus (altri casi sono stati rilevati in Thailandia e in Giappone).
Almeno 41 persone sono state colpite dalla polmonite legata al virus in Cina: la commissione sanitaria di Wuhan ha dichiarato che 12 persone sono state ricoverate e dimesse dall’ospedale, mentre altre 5 versano in gravi condizioni.
L’uomo deceduto (è la seconda vittima del virus) si era ammalato il 31 dicembre e le sue condizioni erano peggiorate il 4 gennaio, con tubercolosi polmonare e danneggiamento delle funzioni di diversi organi.