Previsioni Meteo Aeronautica Militare: rovesci sparsi e vento forte, il bollettino fino al 26 gennaio

Le previsioni meteo per oggi 20 Gennaio 2020, e per i prossimi giorni, fino a domenica 26: il bollettino dell'Aeronautica Militare

MeteoWeb

Il bollettino del servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare: le previsioni meteo per oggi, domani e per i prossimi giorni, fino al 26 Gennaio 2020.

Oggi al Nord: addensamenti compatti su Alpi e Prealpi occidentali con possibilità di deboli precipitazioni, nevose a quote collinari sul Piemonte occidentale; molte nubi sulle zone appenniniche in generale e sull’Emilia-Romagna con qualche debole pioggia a ridosso delle aree appenniniche romagnole; poco nuvoloso per nubi non significative sul resto del settentrione. Formazione di foschie dense e locali banchi di nebbia sulle zone pianeggianti. Centro e Sardegna: sulla Sardegna moderato maltempo con piogge e rovesci sparsi, localmente più consistenti e persistenti sul settore orientale dell’isola e con la possibilità di qualche isolato temporale dalla tarda mattinata; annuvolamenti compatti sulle regioni adriatiche con deboli ed isolate piogge o piovaschi in miglioramento serale; parzialmente nuvoloso per nubi in prevalenza poco significative sulle restanti regioni con qualche addensamento più compatto fra Appennino toscano e Umbria settentrionale; al primo mattino possibilità di qualche isolata foschia nelle vallate interne. Sud e Sicilia: annuvolamenti compatti su aree interne, settore adriatico, Basilicata, Calabria e Sicilia centro-orientale con deboli isolate precipitazioni che tenderanno in serata ad essere più probabili su Calabria ionica e Sicilia orientale con un miglioramento sulle altre zone; parzialmente nuvoloso su coste ed immediato entroterra della Campania; al primo mattino possibili foschie anche dense nelle vallate interne e pianure pugliesi. Temperature: minime in diminuzione su Liguria, Valle d’Aosta, aree alpine di Piemonte settentrionale e Lombardia, Triveneto, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Abruzzo e rilievi centro settentrionali calabresi; in rialzo su Lazio centro-meridionale, Puglia, Basilicata ionica ed isole maggiori; senza variazioni di rilievo altrove; massime in aumento sulle Alpi occidentali e pianura piemontese; in flessione sul resto del Nord, Toscana, alto Lazio, Puglia settentrionale e sui rilievi appenninici meridionali; stazionarie sul resto del Paese. Venti: forti con raffiche di burrasca forte, settentrionali sulla Liguria, ed orientali sulla Sardegna; moderati orientali con locali rinforzi sulle regioni tirreniche; deboli variabili sulle zone alpine occidentali; deboli o moderati intorno nord-est sul resto del Paese. Mari: molto agitato il mare di Sardegna con moto ondoso in aumento al largo dalla serata; da agitato a molto agitato il Mar ligure; da molto mossi ad agitati i bacini intorno alla Sardegna, con moto ondoso in intensificazione fino a molto agitato dalla sera sul canale di Sardegna; molto mossi il Tirreno orientale e lo Stretto di Sicilia con moto ondoso in aumento al largo; da mossi a molto mossi i rimanenti mari.

Domani al Nord cielo al mattino cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso, ad eccezione di locali addensamenti compatti su Romagna ed alpi piemontesi. Dalla tarda mattinata aumento della copertura nuvolosa, per nubi medio-alte, a partire dalle regioni occidentali in successiva estensione serale al resto del Nord. Centro e Sardegna: sulla Sardegna molte nubi con rovesci diffusi e locali temporali specie sull’area orientale dell’isola; sulle regioni peninsulari prevalenza di sole su quelle tirreniche e in Umbria ed annuvolamenti compatti su Marche ed Abruzzo. Dalla sera parziale dissolvimento della nuvolosità sul versante adriatico e transito di velature sulle restanti aree del Centro. Sud e Sicilia: cielo molto nuvoloso su Sicilia, Calabria e a ridosso della restante dorsale appenninica, con rovesci sparsi su Sicilia centrorientale e Calabria meridionale. I fenomeni risulteranno più intensi e diffusi e localmente a carattere temporalesco sulle rispettive aree ioniche. Dal pomeriggio parziale dissolvimento della nuvolosità ed attenuazione dei fenomeni, salvo sull’area orientale dell’Isola dove deboli piogge si attarderanno fino a sera; sul resto del Sud ampio soleggiamento e scarsa nuvolosità. Temperature: minime in diminuzione su pianura padano-veneta, coste adriatiche settentrionali, Toscana, Marche, Umbria, aree interne laziali, Puglia, Basilicata ionica e rilievi centrosettentrionali calabresi, in rialzo su aree alpine e prealpine ed isole maggiori, senza variazioni di rilievo altrove; massime in diminuzione su pianura padana, Marche, lungo le coste adriatiche settentrionali e ioniche, stazionarie su Puglia centrale, Sicilia e Calabria restanti, in aumento altrove, più marcato su Alpi e Prealpi. Venti: di scirocco forti con raffiche fino a burrasca sulla Sardegna, da moderati a forti sulla Sicilia; forti di tramontana sulla Liguria; moderati settentrionali sulla Puglia; da deboli a moderati orientali al Centro e sul resto del Sud; deboli di direzione variabile altrove. Mari: molto agitato il mare di Sardegna; agitato e localmente molto agitato il canale di Sardegna; molto agitato il mar Ligure ma con graduale attenuazione del moto ondoso; da molto mossi ad agitati il Tirreno parte occidentale e lo Stretto di Sicilia; molto mossi il restante Tirreno e lo Ionio meridionale; da mosso a localmente molto mosso lo Ionio settentrionale; da poco mosso a mosso l’Adriatico.

Mercoledì 22 gennaio: al Nord prevalenza di sole sui rilievi alpini e prealpini, salvo locali annuvolamenti compatti su Alpi piemontesi e liguri al mattino; estesa nuvolosità alta e sottile sul resto del Nord, in dissolvimento pomeridiano. Centro e Sardegna: nuvolosità irregolare a tratti intensa sulla Sardegna con piogge diffuse sull’area orientale dell’isola, più intense al mattino. Dal pomeriggio graduale attenuazione dei fenomeni. Al mattino sulle regioni peninsulari cielo in prevalenza velato, con nuvolosità sparsa più consistente su Toscana, Umbria e alto Lazio. Dal pomeriggio tendenza a maggior soleggiamento. Sud e Sicilia: molte nubi sulla Sicilia con isolati piovaschi sull’area orientale; sul resto del Sud cielo generalmente sereno o poco nuvoloso, con al più velature in veloce transito al mattino; attesi locali addensamenti compatti a ridosso della dorsale appenninica al primo mattino. Temperature: minime in diminuzione al Sud, lungo le coste adriatiche di Veneto, Marche ed Abruzzo, stazionarie su pianura padana e Sardegna, in rialzo altrove; massime senza variazioni di rilievo su pianura lombarda e romagnola, Friuli Venezia Giulia, Lazio centromeridionale, Sardegna meridionale e Sicilia occidentale, in aumento sul resto del Paese, più marcato a ridosso dell’Appennino settentrionale. Venti: di scirocco da moderati a forti sulla Sardegna, moderati sulla Sicilia ma in generale attenuazione nel corso della giornata; deboli da Nord sulla Puglia; generalmente deboli di direzione variabile sul resto del Paese. Mari: agitati il mare e canale di Sardegna; agitati il Tirreno parte Ovest e lo Stretto di Sicilia; da mosso a molto mosso il mar Ligure, specie al largo; poco mosso l’alto Adriatico; mossi i restanti bacini; generale attenuazione del moto ondoso nel corso della giornata.
Giovedì 23 gennaio: tempo stabile e soleggiato su tutto il Paese, ad eccezione della Sardegna. Infatti, sull’isola sono attese molte nubi con associati isolati piovaschi sull’area sudorientale.
Venerdì 24 gennaio: aumento graduale della copertura nuvolosa a partire dalle aree tirreniche in successive estensione serale al resto del Nord e del Centro, con associate possibili precipitazioni. I fenomeni risulteranno più intensi e diffusi su Liguria, Appennino emiliano, Toscana ed alto Lazio. Possibili deboli nevicate serali sulle Alpi occidentali generalmente oltre i 900 metri ed oltre i 1.200 metri sull’Appennino settentrionale.
Sabato 25 e domenica 26 gennaio: sabato molte nubi al centro-nord e lungo le coste tirreniche meridionali, con rovesci sparsi al nord-est, su Lombardia e regioni centrali peninsulari. Domenica alternanza di schiarite ed annuvolamenti, con possibili rovesci diffusi sulla Sardegna.