Previsioni Meteo Aeronautica Militare: tutti i dettagli per i Giorni della Merla e fino al 3 Febbraio

Le previsioni meteo da oggi 28 Gennaio 2020 fino a lunedì 3 Febbraio: il bollettino dell'Aeronautica Militare con tutti i dettagli

MeteoWeb

Il servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni meteo per oggi, domani e per i prossimi giorni, fino al 3 febbraio 2020.

Oggi al Nord: al mattino ancora molte nubi compatte sulle regioni alpine, Liguria centrorientale con piogge da isolate a sparse. Locali temporali sono possibili sul levante ligure mentre nevicate sui rilievi alpini e prealpini oltre i 500-700 metri; cielo nuvoloso sul resto del nord con foschie dense e locali banchi di nebbia in Pianura padana. Dalla seconda parte della giornata rapido diradamento della nuvolosità a partire dalle pianure piemontesi e Liguria di ponente e in estensione alle restanti aree pianeggianti con cielo che in serata si presenterà generalmente poco nuvoloso, mentre le nubi permangono su rilievi alpini e prealpini con nevicate sparse su Alpi centroccidentali al di sopra dei 600 metri. Centro e Sardegna: al mattino molte nubi sulle regioni tirreniche, Sardegna e Umbria, con piogge da isolate a sparse, e qualche isolato temporale sull’alta Toscana; cielo in generale velato sul resto del centro. Dalla seconda parte della giornata le precipitazioni divengono progressivamente meno probabili e la nuvolosità sarà in graduale diradamento a partire dalle aree costiere toscane ed in progressiva estensione alle restanti aree tirreniche. In serata scarsa possibilità di precipitazioni solo su rilievi appenninici e sulle aree interne della Sardegna, dove ancora sarà presente qualche annuvolamento, mentre sul resto del centro il cielo sarà poco nuvoloso o velato. Sud e Sicilia: molte nubi su Campania, Basilicata tirrenica e Calabria tirrenica con associate piogge da isolate a sparse; schiarite alternate a velature sul restante meridione, con qualche addensamento nuvoloso su aree appenniniche e sicilia settentrionale. Temperature: minime in flessione sulla puglia centromeridionale e sulle aree costiere ioniche, in aumento al centro-nord, stazionarie sul resto del paese; massime in lieve diminuzione sulle aree alpine, restanti zone friulane, basso Lazio, Basilicata tirrenica, rilievi calabresi e sulla Sicilia meridionale; in aumento su basso Piemonte, Ponente ligure, Romagna, Toscana, Umbria occidentale, coste centrali adriatiche e molisane, Puglia centrosettentrionale e Basilicata orientale; stazionarie sul resto del Paese. Venti: da moderati a forti da ovest con raffiche di burrasca su coste liguri e toscane; moderati con locali rinforzi da ovest sulle restanti aree del Centro; deboli o moderati dai quadranti sud occidentali sul resto del paese, con locali rinforzi su basso Veneto, e Puglia garganica. Mari: da agitato a molto agitato il mar Ligure; molto mossi il mar e canale di Sardegna ed il Tirreno; da mosso a molto mosso l’Adriatico settentrionale e mossi i restanti bacini con moto ondoso in locale, ulteriore intensificazione dal pomeriggio.

previsioni meteo 28 gennaio 2020Domani al Nord annuvolamenti compatti sui rilievi alpini, a eccezione di quelli liguri, con deboli nevicate. Dal pomeriggio attenuazione dei fenomeni, salvo sulle relative aree del Trentino-Alto Adige dove insisteranno fino a sera. Quota neve generalmente oltre i 1000 metri sulle Alpi di Piemonte e Valle d’Aosta e oltre i 1200 su quelle centrali ma in rialzo nel corso della giornata. Sul resto del nord ampio soleggiamento e scarsa nuvolosità, a eccezione di foschie dense e banchi di nebbia sulla pianura romagnola e veneta al primo mattino. Centro e Sardegna: estesa nuvolosità bassa e stratiforme su regioni tirreniche e Umbria, con foschie dense e banchi di nebbia nelle valli al mattino e dopo il tramonto. Nel corso del pomeriggio diradamento della nuvolosità compatta sul Lazio. Sul versante adriatico e sulla Sardegna cielo velato, salvo qualche nube più consistente a ridosso della dorsale appenninica e sull’isola ma in un contesto asciutto. Sud e Sicilia: molte nubi su campania, Basilicata tirrenica, Calabria, Sicilia tirrenica e occidentale, con deboli piogge sparse lungo le coste e sui rilievi. I fenomeni risulteranno più insistenti sulle relative aree della Calabria; sul resto del sud alternanza di schiarite e annuvolamenti. Temperature: minime in aumento su basso piemonte, coste adriatiche centrali, Puglia e restanti aree ioniche, in diminuzione su restante Nord e regioni centrali peninsulari, senza variazioni di rilievo altrove; massime in diminuzione su Trentino-Alto Adige, coste adriatiche settentrionali, Marche, Umbria, Toscana meridionale e Sardegna orientale, stazionarie o in lieve aumento sul resto del paese. Venti: occidentali moderati al centro-sud con rinforzi su aree appenniniche e Sardegna orientale, da deboli a moderati sulla pianura padana; moderati da nord-ovest sul resto del Nord, con rinforzi sui rilievi alpini occidentali; generale attenuazione della ventilazione dalla serata. Mari: da agitato a molto agitato il mar Ligure; da molto mosso ad agitato il Tirreno settentrionale; poco mosso l’Adriatico; da mossi a molto mossi i restanti bacini.

Giovedì 30 gennaio al Nord al mattino cielo generalmente velato, salvo qualche nube più consistente su Liguria e restate Appennino settentrionale. Dal pomeriggio aumento della nuvolosità compatta su rilievi alpini e restanti aree pianeggianti ma con successive schiarite serali sulla pianura a nord del Po; locali foschie dense e nebbie sulla pianura veneta al mattino e dopo il tramonto. Centro e Sardegna: sulla Sardegna nuvolosità irregolare a tratti intensa con deboli piogge serali sull’area meridionale; sul resto del Centro al mattino cielo velato, a eccezione di foschie dense e nebbie nella vallate. Dal pomeriggio aumento della copertura nuvolosa, per nubi medio-basse, a partire dalle regioni tirreniche, in successiva estensione serale al resto del Centro ma con deboli piogge relegate alla Versilia. Sud e Sicilia: cielo generalmente sereno o velato, salvo locali addensamenti compatti lungo le aree tirreniche al mattino. Dalla sera aumento della nuvolosità compatta su Sicilia, aree tirreniche di Basilicata e Calabria, Campania e Molise. Temperature: minime in calo su regioni meridionali peninsulari, Abruzzo, Marche, Lazio, Sardegna e Romagna, stazionarie o in lieve aumento sul resto del paese; massime in diminuzione su Pianura padana, Versilia, coste adriatiche centrali e meridionali e restante Puglia, in rialzo su Alpi e Prealpi, coste adriatiche settentrionali, Umbria, aree interne di Marche e Abruzzo, Sardegna, aree tirreniche meridionali peninsulari, senza variazioni di rilievo altrove.
Venerdì 31 gennaio ampio soleggiamento su Alpi, Prealpi, coste adriatiche centrali, Puglia e restanti aree ioniche peninsulari. Sul resto del paese estesa nuvolosità bassa e stratiforme, con nebbie su Pianura padana e valli del Centro al mattino e dopo il tramonto.
Sabato 1 febbraio molte nubi su rilievi alpini di confine, pianura settentrionale, regioni centrali e aree tirreniche meridionali, con possibilità di precipitazioni deboli su rilievi alpini, Umbria e regioni tirreniche peninsulari. Quota neve sulle Alpi di Valle d’Aosta e piemontesi settentrionali generalmente oltre i 2000 metri. Nebbie e foschie dense sulla Pianura padana e nelle valli del Centro in temporaneo dissolvimento pomeridiano. Cielo sereno o poco nuvoloso altrove.
Domenica 2 febbraio nuvolosità irregolare a tratti intensa su Umbria e aree tirreniche peninsulari, con possibilità di isolati piovaschi. Sul resto del paese alternanza di schiarite e annuvolamenti. Attese nebbie diffuse sulla valle del Po e nelle vallate del Centro al mattino.
Nella giornata di lunedì 3 febbraio cielo generalmente velato o sereno, salvo annuvolamenti più consistenti su Toscana, Lazio, Campania, Basilicata e Calabria tirreniche. Attese nebbie al mattino sulla pianura padano-veneta.