Previsioni Meteo Aeronautica Militare: deboli piogge e clima mite nel weekend della Candelora, il bollettino fino al 5 Febbraio

Le previsioni meteo da domani 31 Gennaio 2020 fino a mercoledì 5 Febbraio: il bollettino dell'Aeronautica Militare con tutti i dettagli

MeteoWeb

Il servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni meteo per domani e per i prossimi giorni, fino al 5 febbraio 2020.

Domani al Nord estesa nuvolosità bassa e stratificata su Pianura padana, Liguria centro-orientale ed Appennino settentrionale restanti, con nebbie diffuse sulla Pianura padano-veneta in temporaneo dissolvimento pomeridiano e deboli piogge sulle aree appenniniche. Prevalenza di sole altrove, salvo annuvolamenti compatti al mattino sui rilievi di confine. Centro e Sardegna: molte nubi su regioni tirreniche, Umbria e Sardegna con locali deboli piogge su alta Toscana, Lazio settentrionale ed Umbria in parziale esaurimento dal tardo pomeriggio. Attese schiarite serali sulla Sardegna orientale; sul versante adriatico cielo sereno o poco nuvoloso, ad eccezione di addensamenti compatti a ridosso della dorsale appenninica; foschie dense e nebbie nelle valli delle regioni peninsulari al mattino e dopo il tramonto. Sud e Sicilia: nuvolosità irregolare a tratti intensa su aree tirreniche peninsulari e restante dorsale appenninica, con isolati piovaschi lungo le coste e sui rilievi; sulla Sicilia alternanza di schiarite ed annuvolamenti con qualche isolato piovasco al mattino sull’area occidentale; sul resto del sud prevalenza di sole con al più velature in veloce transito. Temperature: minime stazionarie o in lieve diminuzione su aree ioniche peninsulari e restante Puglia, in aumento sul resto del paese, più marcato sulle Alpi; massime in lieve flessione su coste adriatiche settentrionali, Lazio, Campania ed aree ioniche, in rialzo altrove, più deciso sulle Alpi centro-orientali. Venti: da deboli a moderati sudoccidentali al centro-sud, su liguria ed alta toscana; deboli variabili sul resto del paese. Mari: poco mosso l’Adriatico; da poco mossi a mossi i restanti mari.

Sabato 1° febbraio al Nord cielo molto nuvoloso su Liguria, Emilia-Romagna e restanti aree pianeggianti, con locali deboli piogge sull’Appennino e restante Liguria di levante in esaurimento pomeridiano. Dal pomeriggio trasferimento dei fenomeni alle coste di Veneto e Friuli-Venezia Giulia; altrove cielo generalmente velato al mattino. Dal pomeriggio attesi addensamenti compatti a ridosso dei rilievi alpini con associate deboli precipitazioni, nevose generalmente oltre i 2000 metri; attese foschie dense e nebbie sulla pianura padano-veneta al mattino, dopo il tramonto su quella romagnola e lombarda. Centro e Sardegna: nuvolosità irregolare a tratti consistente sulla Sardegna ed a ridosso dell’Appennino sul versante adriatico; cielo sereno o poco nuvoloso lungo le coste adriatiche; sul resto del centro molte nubi con deboli piogge sparse su toscana, lazio settentrionale e restanti aree appenniniche, più diffuse ed insistenti sull’alta toscana. Sud e Sicilia: sulla Sicilia cielo generalmente poco nuvoloso a parte temporanei isolati addensamenti compatti; cielo sereno o poco nuvoloso lungo le coste del Molise, su Puglia e restanti aree ioniche peninsulari; sul resto del sud tempo variabile, con isolati piovaschi lungo le coste e locali schiarite al pomeriggio. Temperature: minime in diminuzione su Alpi e Sardegna, in aumento sul resto del paese; massime in calo su Alpi, Prealpi, Pianura lombarda, coste dell’alto Veneto e del Friuli-Venezia Giulia, in rialzo su Romagna, regioni centrali e meridionali peninsulari, stazionarie altrove. Venti: sudoccidentali da moderati a temporaneamente forti su Liguria di levante, alta Toscana, Lazio settentrionale e bocche di bonifacio, moderati su restanti regioni centrali peninsulari ed al sud, con rinforzi sull’Appennino centrale; deboli da ovest su pianura padana e sicilia; da deboli a moderati da nord-ovest sulle Alpi; da deboli a moderati di maestrale sul resto della Sardegna. Mari: mossi il mar Ligure e l’alto Tirreno ma con graduale aumento del moto ondoso; poco mosso o localmente mosso l’Adriatico; da poco mossi a mossi i restanti mari.
Domenica 2 febbraio tempo variabile sulle regioni tirreniche, con piogge sparse ma di debole intensità e schiarite pomeridiane. Molte nubi sui rilievi alpini con possibili precipitazioni diffuse, nevose oltre i 2000 metri. Cielo sereno o poco nuvoloso sul resto del Paese con nebbie diffuse al mattino e dopo il tramonto sulla Pianura padana.
Lunedì 3 febbraio al mattino molte nubi sui rilievi alpini con possibili precipitazioni diffuse. Dal pomeriggio attenuazione dei fenomeni e diradamento della nuvolosità, con ampie schiarite serali. Sul resto del Paese tempo stabile e soleggiato, salvo locali addensamenti compatti in veloce dissolvimento. Attese locali foschie e nebbie nelle valli del centro e sulla Pianura padana al mattino.
Martedì 4 febbraio rapido aumento della copertura nuvolosa sulle Alpi con possibili rovesci associati. Altrove tempo stabile e soleggiato. Tuttavia, dalla sera è atteso un aumento della copertura nuvolosa sul resto del nord-est con possibili precipitazioni sparse. Attese locali foschie e banchi di nebbia sulla Pianura padano-veneta e nella vallate del centro al primo mattino.
Mercoledì 5 febbraio tempo in peggioramento al centro e sulle aree tirreniche meridionali con precipitazioni sparse, più diffuse sul versante adriatico. Possibili rovesci nevosi sull’Appennino del versante adriatico oltre i 900-1000 metri. Ancora molte nubi sulle Alpi con possibili nevicate oltre i 1000 metri.