Sicilia: aumenta il numero delle scuole Plastic Free

Sempre più alto il numero di adesioni alla rete delle "Scuole Plastic Free per un futuro sostenibile" progettata da Marevivo

MeteoWeb

Continua il percorso di eliminazione dell’utilizzo della plastica monouso nelle scuole siciliane, che alimentano sempre più il numero di adesioni alla rete delle “Scuole Plastic Free per un futuro sostenibile” progettata da Marevivo e gli istituti Bersagliere Urso di Favara (AG) e l’Istituto Baccano di Roma

Nello specifico la città di Menfi si fregia di condividere gli obiettivi della campagna, che punta attraverso la scuola e l’educazione a informare e accrescere la sensibilità di studenti ed insegnanti sul tema riduzione e gestione dei rifiuti, con una nuova adesione che giunge da parte dell’Istituto Comprensivo Statale “Santi Bivona”.

Venerdì 31 Gennaio infatti, si svolgerà una giornata di sensibilizzazione ambientale curata dai volontari della delegazione regionale siciliana di Marevivo sui temi dell’importanza del nostro ecosistema marino e sulla riduzione del consumo di plastica monouso.

Nella stessa giornata, per invogliare a non acquistare l’acqua in bottiglie di plastica, saranno consegnate agli studenti dell’istituto le borracce in alluminio, donate dal deputato saccense Matteo Mangiacavallo.

Si stima infatti, che una classe in media di 20 studenti, annualmente consumi circa 4000 bottigliette di plastica, dato allarmante se riferito all’intero numero di classi di ogni singolo istituto.

scuole plastic freeLa giornata assumerà maggiore importanza grazie alla presenza oltre che de Presidente di Marevivo Sicilia Fabio Galluzzo e della Dirigente Scolastica Dott.ssa Maria Angela Croce, anche del Sindaco di Menfi Marilena Mauceri e del Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Sciacca Giuseppe Giannone, che oltre ai saluti istituzionali relazioneranno sugli interventi messi in campo da ciascuna delle due istituzioni per una più corretta gestione dei rifiuti urbani e per il controllo e il monitoraggio della stato del mare.

“La Scuola è il luogo per eccellenza deputato ad attivare progetti educativi sull’ambiente, la sostenibilità, la cittadinanza globale – dichiara la dirigente scolastica Maria Angela Croce  Il legame con il territorio, la dimensione dell’interculturalità e dell’interdisciplinarità permettono alla Scuola di perseguire i 17 obiettivi di Sviluppo Sostenibili, all’interno di Agenda 2030. Per realizzare interventi adeguati sulle tematiche di cui sopra è di estrema importanza che il mondo scolastico stabilisca relazioni e sinergie con Istituzioni, Enti locali e tutti i soggetti della vita sociale gravitanti nel territorio: è il percorso virtuoso che l’I.C. Santi Bivona attiva da anni e la collaborazione nella fattispecie con Marevivo Sicilia ne costituisce testimonianza.”

Siamo orgogliosi di poter offrire tutta la nostra collaborazione e ancor di più del cammino intrapreso da molti comuni e da molte scuole della Sicilia, nell’educare la comunità ad un maggiore rispetto dell’ambiente – dichiara Fabio Galluzzo, presidente di Marevivo Sicilia – impegno che denota una grande responsabilità del ruolo che ciascuna istituzione detiene per la crescita dei giovani e per una gestione più diligente del territorio. Fieri di rappresentare una Sicilia sensibile e attiva che ha preso coscienza delle grandi emergenze ambientali, ma anche delle enormi potenzialità di sviluppo sostenibile della nostra regione, che potranno realizzarsi attraverso anche grazie alle tante iniziative d’informazione e sensibilizzazione rivolte alle  nuove generazioni, per una più vivida e ampia speranza di cambiamento e crescita”.