Sospetto caso di coronavirus cinese a Reggio Calabria, è una donna rientrata dall’Asia: la prefettura ha attivato l’unità di crisi

Dalle prime informazioni pare che la donna sia ricoverata presso gli Ospedali Riuniti: avrebbe avvertito i primi sintomi riconducibili al coronavirus

MeteoWeb

La Direzione Aziendale del Grande Ospedale Metropolitano comunica che nel pomeriggio di oggi è stata ricoverata presso il Reparto di Malattie Infettive in regime di isolamento respiratorio una giovane affetta da una sindrome respiratoria febbrile – è quanto si legge in un comunicato stampa del nosocomio reggino – Dal momento che la giovane aveva recentemente soggiornato a Shanghai, l’ospedale ha adottato tutte le misure di sicurezza previste dai protocolli del Ministero della Salute per il controllo dell’infezione da nuovo Coronavirus (2019-nCoV). Le condizioni cliniche della paziente sono al momento soddisfacenti.
Si segnala, infine, che la Microbiologia e Virologia dell’ospedale sta effettuando i necessari esami diagnostici e che, come da accordi già intercorsi, nella mattinata di domani saranno inviati campioni biologici al laboratorio di virologia dell’Irccs specializzato in malattie infettive “Spallanzani” di Roma.
La Direzione Strategica si riserva di comunicare aggiornamenti sul caso al fine di mantenere informata la popolazione”.

Al momento, come già detto in altre occasioni da esperti, medici e organi di informazione, è inutile allarmarsi o cadere in psicosi isteriche.