Terremoto Turchia: nuova violenta scossa nella provincia di Elazig [MAPPE e DATI]

Una nuova potente scossa di terremoto ha colpito la provincia orientale turca di Elazig, dopo il sisma di ieri sera, che ha provocato almeno 22 morti

/
MeteoWeb

 

Una nuova potente scossa di terremoto ha colpito la provincia orientale turca di Elazig, dopo il sisma di ieri sera, che ha provocato almeno 29 morti e oltre 1.200 feriti, ma è un bilancio in continuo aggiornamento. Lo riferiscono i media turchi, citando l’Afad, Autorità per la gestione delle catastrofi e delle emergenze. La nuova scossa registrata è di magnitudo 5.1 ed ha avuto una profondità di 10km, secondo i dati dell’USGS. La più potente delle scosse registrate ieri è stata di magnitudo 6.6 della scala Richter.

Nel pomeriggio un’altra scossa di magnitudo 4.6, è stata registrata nei pressi della città di Malatya, a 100km da Elazig. L’area è interessata da uno sciame sismico che ha fatto registrare più di 240 repliche, la più potente delle quali è stata quella di magnitudo 5.1.

Continua a “ballare” l’area mediterranea, dopo il terremoto in Algeria e gli sciami sismici che da giorni interessano l’Italia.

I forti terremoti delle ultime ore nel Mediterraneo e gli sciami sismici che preoccupano l’Italia

La Turchia è un Paese ad altissimo rischio sismico, come confermato dalla scossa di magnitudo 5.4 avvertita lo scorso 22 gennaio a Manisa, sulla costa sud, seguita da una scossa di 4.5 ad Ankara il giorno dopo. Istanbul, invece, ha tremato ad ottobre, in seguito a una scossa di magnitudo 5.8 e all’inizio di gennaio, con un’altra scossa 4.8 nella stessa faglia, attiva nel mare di Marmara. Nel 2011 furono 644 le vittime del terremoto di Van, nell’est del Paese, vicino il confine con l’Iran. La più grande tragedia risale al 1999, quando un terremoto di magnitudo 7.6 si abbatté sulla città di Izmit, ad appena 90m da Istanbul, uccidendo ufficialmente 17.000 persone.