Valanghe in Pakistan: 12enne rimane 18 ore sotto la neve, salvata

Pakistan: una ragazza, intrappolata per 18 ore sotto la neve a causa di una valanga, è stata miracolosamente tratta in salvo dalla sua abitazione

MeteoWeb

Una intensa ondata di maltempo ha duramente colpito il Pakistan nei giorni scorsi: ben 104 persone sono morte e almeno 96 sono rimaste ferite, a causa di intense nevicate e piogge.
La situazione è particolarmente critica nelle regioni del Kashmir (77 morti), del Baluchistan e del Khyber Pakhtunkhwa. Almeno 236 le case distrutte da frane e valanghe.

Una ragazza, intrappolata per 18 ore sotto la neve a causa di una valanga, è stata miracolosamente tratta in salvo dalla sua abitazione nel villaggio di Bakwali, nel Kashmir: alcuni suoi familiari sono morti, mentre la 12enne è stata ritrovata viva con una frattura alla gamba. Ancora sofferente e sotto shock, è ricoverata all’ospedale di Muzaffarabad, nella valle Neelum. “Ho pianto e gridato aiuto. Ho pensato che sarei morta in quella stanza. E mentre aspettavo i soccorsi non ho mai chiuso occhio,” ha raccontato la ragazzina alla BBC.