Compie 30 anni il “Pale Blue Dot”, l’immagine della Terra catturata dalla sonda Voyager 1

Il Jet Propulsion Laboratory della NASA ha restaurato la foto nota come "Pale Blue Dot", la celeberrima immagine della Terra catturata dalla sonda Voyager 1

Compie 30 anni domani il “Pale Blue Dot“, la celeberrima immagine della Terra catturata dalla sonda Voyager 1: il Jet Propulsion Laboratory della NASA ha restaurato lo scatto, mantenendone l’aspetto originale.
La foto è stata scattata quando la sonda si trovava a circa 6 miliardi di km di distanza: è nata da un’idea del celebre astronomo e divulgatore Carl Sagan che scelse di girare la fotocamera della Voyager in cerca della Terra. Il pianeta appare come un puntino blu pallido, sperduto nell’immensità dello Spazio, solcato da un raggio di luce solare, disperso dalla fotocamera della Voyager 1.
La celebre immagine fa parte di una serie di 60 scatti, che formano quello che la NASA definisce “l’album di famiglia del Sistema Solare“, con foto del Sole e di 6 pianeti.

La sonda Voyager 1 è stata lanciata il 5 settembre 1977, 16 giorni dopo Voyager 2: entrambe sono entrate nello Spazio interstellare, nell’area dove il vento di particelle proveniente dal Sole incontra il vento interstellare. Voyager 1 ha varcato le “Colonne d’Ercole” nel settembre 2013, seguita da Voyager 2 nel novembre 2018.