Coronavirus: a Fiumicino “nessun focolaio”, chiuse due scuole e la piscina comunale

Coronavirus, Montino: "La signora risultata positiva ai test ha contratto l'infezione durante la permanenza a Alzano lombardo, in provincia di Bergamo"

MeteoWeb

A seguito delle linee dettate da Regione Lazio, Asl e Spallanzani si e’ deciso di chiudere e sanificare fino al 9 marzo a scopo precauzionale la scuola frequentata dalla bambina” risultata positiva insieme ai genitori, “ovvero la Scuola elementare Rodano. Data la conformazione dell’intero plesso e i tanti punti di scambio al suo interno, saranno chiuse e sanificate fino al 9 marzo anche la Scuola media Segre’ e la piscina comunale attigua“: lo ha reso noto il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino.
A seguito del caso di Coronavirus a Fiumicino, si e’ svolto questa mattina un incontro operativo presso il Comune di Fiumicino, alla presenza mia, dell’assessore regionale alla Sanita’ D’Amato, del direttore scientifico dell’ospedale Spallanzani Ippolito, della direttrice sanitaria della Asl Roma 3 Amato“, ha scritto su Facebook Montino. “La prima cosa da dire e’ che non si tratta di un focolaio di Fiumicino“, precisa il primo cittadino. “La signora risultata positiva ai test del Covid-19 ha contratto l’infezione durante la permanenza a Alzano lombardo, in provincia di Bergamo. Positivi sono risultati anche il marito e la figlia di 10 anni, mentre negativo e’ il figlio di 5 anni. L’intero nucleo familiare, in buoni condizioni di salute, e’ al momento in isolamento presso l’ospedale Spallanzani di Roma“, conclude Montino.