Coronavirus in Lombardia: scuole chiuse ed eventi sospesi in tutta la regione

In relazione all'evolversi della diffusione del Coronavirus, Regione Lombardia ha deciso la chiusura di tutte le scuole

MeteoWeb

Regione Lombardia, in relazione all’evolversi della diffusione del Coronavirus, sta predisponendo una Ordinanza, firmata dal presidente Attilio Fontana di concerto con il ministro della salute Roberto Speranza, valida per tutto il territorio lombardo. Il documento, non appena emanato, sara’ trasmesso a tutti i Prefetti delle Province lombarde per la tempestiva comunicazione ai sindaci. L’ordinanza sara’ efficace fino a un nuovo provvedimento. Tra i provvedimenti previsti sono contemplati: la sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi aperti al pubblico. Prevista anche la sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonche’ della frequenza delle attivita’ scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e universita’ per gli anziani ad esclusione degli specializzandi e tirocinanti delle professioni sanitarie, salvo le attivita’ formative svolte a distanza. Disposta inoltre la sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura. L’ordinanza, i cui contenuti puntuali saranno resi noti nelle prossime ore, sara’ soggetta a modifiche al seguito dell’evolversi dello scenario epidemiologico.

Confermo che in tutta la Lombardia saranno chiuse le scuole. Abbiamo condiviso con le altre regioni un’azione che prevede le scuole, università, asili nido e scuole dell’infanzia ma anche tutte le manifestazioni esterne, la chiusura dei teatri e dei cinema. Tutto il comparto scolastico e quello dell’intrattenimento e quindi le iniziative sia esterne che all’interno degli edifici. Questa è la misura che stiamo prendendo“: lo h dichiarato a Sky TG24 l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera.